Polizia Municipale, controllati 3mila veicoli. Abusivismo commerciale: ancora sequestri

Tante le sanzioni per comportamenti scorretti e quindi pericolosi, tenuti dagli automobilisti: 9 sono stati sanzionati per eccessiva velocità, 31 per mancato utilizzo della cintura di sicurezza, 18 perché facevano uso del telefono cellulare durante la guida

Prosegue l’attività di controllo da parte della Polizia Municipale di Rimini sui vari fronti, dalla sicurezza sulle strade all’abusivismo commerciale. Per quanto riguarda il servizio di polizia stradale, nel periodo dal 4 al 17 giugno sono stati controllati quasi tremila veicoli. Tredici di questi sono stati sottoposti a sequestro perché risultati privi di copertura assicurativa (articolo 193 C.d.S), mentre sono stati  28 gli automobilisti sanzionati perché trovati alla guida di veicoli che non avevano effettuato la revisione periodica.

Tante le sanzioni per comportamenti scorretti e quindi pericolosi, tenuti dagli automobilisti: 9 sono stati sanzionati per eccessiva velocità, 31 per mancato utilizzo della cintura di sicurezza, 18 perché facevano uso del telefono cellulare durante la guida (art. 173 C.d.S). Venticinque infine i documenti (patenti e carte di circolazione) ritirati su strada.

I servizi preposti al controllo dell'abusivismo commerciale hanno portato inoltre al sequestro di numerosa merce contraffatta, al deferimento all'Autorità Giudiziaria di 7 extracomunitari e a 51 sequestri di merce non contraffatta, ma venduta senza le necessarie autorizzazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento