Ponte di di Tiberio, presentato il progetto per valorizzare Borgo San Giuliano

Alle circa 250 presenti, il sindaco Andrea Gnassi ha illustrato il progetto che il Comune intende mettere in atto, finalizzato a valorizzare l’intero borgo ed il bacino del porto canale fino all’invaso

Si è svolta martedì sera l’assemblea indetta dall’Associazione Borgo S.Giuliano e dalla Società de Borg  sul tema della riqualificazione del Borgo San Giuliano e della valorizzazione del Ponte di di Tiberio. Alle circa 250 presenti, il sindaco Andrea Gnassi ha illustrato il progetto che il Comune intende mettere in atto, finalizzato a valorizzare l’intero borgo ed il bacino del porto canale fino all’invaso. Una rivoluzione del traffico ed un intervento urbanistico nel segno del recupero delle tradizioni che porterà all’abbellimento ulteriore del Borgo con la creazione del primo vero centro commerciale naturale cittadino e più spazi e aumentata qualità della vita per i residenti.

L’intervento è diviso in cinque comparti di cui il primo partirà alla fine dell’estate con la costruzione della rotonda di piazzale Vannoni e di un accesso qualificato alla città in quella che è la “porta nord “ di Rimini, proseguendo poi con l’ampliamento e riorganizzazione del parcheggio Tiberio e tutti gli altri interventi  spalmati in un arco di 18-24 mesi, burocrazia permettendo .Un progetto complesso ed articolato che raccoglie molti contributi arrivati nel tempo dalla Società de Borg e si intreccia con il più vasto piano per la mobilità cittadino, per la ricostruzione del teatro Galli e più in generale con una nuova visione della città.
Numerosi gli interventi di residenti e commercianti.

"Il progetto - affermano il presidente della società De Borg, Stefano Tonini, e Arturo Pane, presidente dell'associazione Borgo San Giuliano - è piaciuto a tutti  in quanto alla parte della ristrutturazione urbanistica , qualche perplessità è stata espressa  da alcuni in merito alla sostenibilità delle misure relative al traffico ,ed in merito sono state avanzate delle proposte  come l’inversione di marcia sui Bastioni nel tratto ponte dei Mille – ponte di Tiberio o la creazione di un passaggio a monte del parco Marecchia, proposte che verranno valutate essendo il progetto aperto a  stimoli e suggerimenti da parte dei riminesi tutti , essendo il ponte,come ribadito da alcuni interventi,patrimonio della città intera. Un confronto quindi positivo che è un buon viatico per questo piano di valorizzazione  del Borgo San Giuliano, che deve vedere e vedrà residenti e operatori commerciali presenti e attivi in un contesto di collaborazione e analisi delle varie tappe di questa bella e impegnativa impresa"-

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento