rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Morciano di Romagna

Popolare Valconca, "I clienti devono avere fiducia, ma la banca non potrà camminare da sola"

I commissari tranquillizzano i clienti: "Ripongano nella banca la giusta fiducia, mantenendo stabili depositi, impieghi e operatività, dopodiché il futuro deve passare da un progetto di ricerca del partner"

Occorre che i clienti "ripongano nella banca la giusta fiducia, mantenendo stabili depositi, impieghi e operatività", dopodiché il futuro della Popolare Valconca dovrà passare necessariamente da “un progetto di ricerca del partner”. A fare il punto sulla situazione dell’istituto bancario sono direttamente i commissari Francesco Fioretto e Livia Casale, a seguito dell’azzeramento dei vertici e l’avvio da parte della Banca d’Italia dell’amministrazione straordinaria. L’entrata in carica dei commissari risale allo scorso 3 dicembre, dopo che l’assemblea dei soci si era a maggioranza dichiarata per il “no” alla proposta del progetto di fusione con Blu Banca.

Da quel momento i commissari sono entrati all’interno delle dinamiche della banca e hanno iniziato a lavorare con attività di accertamento della situazione aziendale. “Abbiamo il compito di presidiare anche l’operatività ordinaria – spiegano i commissari Francesco Fioretto e Livia Casale - La banca proseguirà le proprie attività in maniera normale. La gestione commissariale rappresenta un presidio ulteriore, volto a garantire che quella della banca sia una sana e prudente gestione”.

L’amministrazione straordinaria è una misura di intervento precoce, una misura volta al risanamento e al rilancio dell’istituto. E’ la ricerca di una soluzione rispetto alla crisi temporanea in cui versa la banca. Il commissariamento si è innescato all’indomani della bocciatura del progetto di fusione con Blu Banca con le dimissioni di quasi l’intero Cda e della totalità del collegio sindacale.

“Abbiamo incontrato il personale, con tutti i preposti delle 17 filiali della banca e con la prima linea e abbiamo dato istruzioni di veicolare alla clientela un messaggio di fiducia e tranquillità – assicurano i commissari - Abbiamo inoltre incontrato qualche socio più attivo, che ci ha chiesto un confronto per capire come procederà il nostro lavoro. In parallelo, abbiamo riavviato l’iter per la ricerca di un partner”. I commissari ribadiscono che “E’ fondamentale un progetto di aggregazione perché la Banca si doti di un modello di business sostenibile e profittevole. Ci sarà un advisor finanziario per la selezione del partner, che avverrà secondo una procedura strutturata e trasparente e con criteri predeterminati. Saranno valorizzati interessi di azionisti, clienti e dipendenti e della comunità territoriale”.

Questa banca, riferimento per il proprio territorio, secondo il parere dei commissari, non riesce a generare una redditività adeguata a rinforzare il capitale in modo significativo, come richiedono i criteri regolamentari sempre più stringenti. La scelta finale, per giungere alla definizione di un partner, dovrà comunque essere approvata dall’assemblea degli azionisti. Il testo unico bancario fissa la durata dell’amministrazione straordinaria in un anno eventualmente prorogabile, ma Francesco Fioretto e Livia Casale sottolineano la volontà di comprimere per quanto possibile i tempi, con la scelta dell’advisor già attesa nei prossimi giorni.

“Il clima è positivo – concludono i commissari -. Noi siamo un organo terzo, siamo esterni alla realtà locale, neutrali e operiamo in costante confronto e interlocuzione con la Banca d’Italia: questo rassicura i soci che ci hanno visto come super partes e dai quali abbiamo ricevuto un riscontro positivo. Abbiamo in programma di incontrare anche le organizzazioni sindacali, che saranno parte dei contatti che avremo regolarmente”. Possibile nuovo contatto con Blu Banca? “Se Blu Banca ripresenterà un’offerta sarà valutata, ma al momento non abbiamo avuto interlocuzioni in merito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Popolare Valconca, "I clienti devono avere fiducia, ma la banca non potrà camminare da sola"

RiminiToday è in caricamento