Predoni della spiaggia arrestati dai carabinieri dopo il furto di una borsa

La vittima è riuscita a dare l'allarme a una pattuglia dell'Arma che in quel momento stava controllando l'arenile

Nella notte tra sabato e domenica i carabinieri di Riccione hanno arrestato due tunisini, di 28 e 34 anni entrambi già noti alle forze dell'ordine, ritenuti essere i responsabili del furto di una borsa sulla spiaggia della Perla Verde. I malviventi, secondo quanto ricostruito, hanno derubato una turista che si trovava nei pressi del Bagno 123. La vittima è riuscita a dare l'allarme a una pattuglia dell'Arma che in quel momento stava controllando l'arenile e, i militari, sono riusciti ad individuare gli stranieri e ad ammanettarli. Portati in caserma, saranno processati per direttissima lunedì mattina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento