Premio UniCredit, Hanadi racconta la sua Siria

Sottolinea questo concetto con molta forza Hanadi Zahlout, la giornalista siriana che oggi riceverà un riconoscimento speciale da parte di UniCredit che da tre anni sostiene il Premio Ilaria Alpi

Quella che si sta combattendo nel suo  Paese non è una guerra tra fazioni o sette, non è una guerra di religione. E' una battaglia per la libertà, contro un regime che nega al popolo il diritto della democrazia.  Sottolinea questo concetto con molta forza  Hanadi Zahlout,  la giornalista siriana che oggi riceverà un riconoscimento speciale da parte di UniCredit che da tre anni sostiene il Premio Ilaria Alpi.

Al Premio Ilaria Alpi, tra Villa Mussolini e il Palazzo del Turismo dove, condotto da Tiziana Ferrario, si è svolto il focus sulla Siria  dedicato all'inviato di France 2, Gilles Jacquier, premiato nel corso dell’edizione 2011 del premio Ilaria Alpi, e ucciso a Homs, in Siria, l’11 gennaio - Hanadi ha raccontato la sua storia: il carcere, la censura, la violenza, la paura.

"Si combatte molto a Damasco - dice Hanadi - ma il popolo non vuole rinunciare alla libertà. Sanno che il governo adesso è più debole. Sanno che non possono contare su aiuti esterni e che devono farcela con le loro forze. Ma sono determinati".

Hanadi adesso vive lontana dal suo Paese, per ragioni di sicurezza, ma continua a seguire l'evoluzione della lotta del suo popolo contro quello che non esita a definire un regime. Oggi salirà sul palco del Premio Ilaria Alpi per ricevere un riconoscimento speciale da parte di UniCredit che da tre anni sostiene la manifestazione dedicata all’informazione e si fa promotore - in accordo con la direzione del Premio e l’Associazione Ilaria Alpi - di due riconoscimenti speciali che ha deciso di assegnare alle giornaliste siriane Hanadi Zahlout e Yara Baden, co-direttrice del  Centro siriano per i media e la libertà di espressione (Scm). Quest’ultima per motivi di sicurezza non può muoversi dalla Siria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento