menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preso con un etto e mezzo di cocaina e quasi seimila euro in contanti: arrestato spacciatore

Personale della Squadra Mobile della Questura di Rimini ha tratto in arresto un 33enne di origine albanese poiché trovato in possesso di un considerevole quantitativo di droga

Personale della Squadra Mobile della Questura di Rimini ha tratto in arresto un 33enne di origine albanese poiché trovato in possesso di un considerevole quantitativo di droga, che se “distribuita” tra i consumatori della Riviera romagnola, avrebbe fatto guadagnare parecchie migliaia di Euro. Da tempo gli investigatori avevano ricevuto notizia di un giovane albanese che smerciava cocaina in zona Cattolica - Pesaro. Lo stesso utilizzava per le consegne, che era solito effettuare durante il giorno, una Alfa Romeo. Dopo una serie di servizi di appostamenti e osservazione l’autovettura in questione è stata individuata nel parcheggio antistante un condominio ubicato a Gabicce Mare. Gli accertamenti eseguiti hanno consentito d'identificare l’uomo e permesso d'individuare un'altra abitazione in uso all'albanese, ubicata nello stesso comune. 

Nella serata di venerdì l’auto la stessa auto è stata quindi fermata sulla Statale Adriatica all'altezza di Cattolica con lo straniero a bordo, il quale aveva nel portafoglio  1400 Euro.  Ciò faceva ritenere agli operatori che avesse da poco eseguito una consegna di droga. Avendo trovato della chiavi nel suo borsello, i poliziotti hanno fatto accesso all'appartamento che l’uomo voleva tenere ‘’coperto’’, in quanto non l'ha dichiarato al momento del controllo. Una volta dentro, vistosi scoperto, l'uomo ha ammesso subito di possedere lo stupefacente (nello specifico 158,8 grammi di cocaina, suddivisa in 7 confezioni. La droga era dentro una scatola da scarpe riposta su una scaffalatura in mezzo a degli attrezzi da lavoro. E' stato trovato anche del denaro e materiale utile per il confezionamento e la pesatura della droga (un bilancino elettronico, una macchina per sottovuoto, un rotolo di buste per sottovuoto identiche a quelle utilizzate per formare le cinque confezioni sottovuoto). E' stata rinvenuta una considerevole somma di denaro, nascosta dentro un secchio vuoto di vernice che si trovava tra altri secchi pieni, per un totale di  5900 euro — somma sequestrata, poich, ritenuta essere il provento della pregressa attività di spaccio. Sequestrati anche due cellulari. L'albanese è stato quindi tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente, e su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Pesaro.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Simbolo di Rimini, storia e curiosità del grattacielo

social

Ricette con uova, 4 idee creative da gustare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento