Quando il conto è troppo salato....scoppia la polemica

Liti per un contro troppo salato. Due casi simili, a poche ore di distanza l'uno dall'altro, si sono verificati a Riccione. Il primo in un bar, dove un cliente ha lamentato prezzi troppo alti e non regolarmente esposti

Liti per un contro troppo salato. Due casi simili, a poche ore di distanza l'uno dall'altro, si sono verificati a Riccione. Il primo in un bar, dove un cliente ha lamentato prezzi troppo alti e non regolarmente esposti. Analogo caso in un ristorante, dove un uomo, dopo aver consumato alcune bevande, lamentava di aver ricevuto un conto esageratamente gonfiato. Nell'ultimo caso i Carabinieri dell’Aliquota
Radiomobile hanno constatato effettivamente quanto denunciato, rendendo l'uomo delle sue facoltà di legge. Sono in corso gli accertamenti del caso.

Sulla questione è intervenuto anche Fausto Tonti, presidente del Consorzio Riccione Ristobar: La prima considerazione riguarda "l’anonimato che troppo spesso caratterizza questo tipo di notizie. Senza volere puntare il dito contro il pubblico esercizio protagonista della vicenda (o altri protagonisti di episodi simili in passato), il Consorzio ritiene poco corretto nei confronti di tutti gli altri operatori che non venga riportato il nominativo del bar incriminato. Per una maggiore tutela di chi opera in modo ineccepibile, esponendo chiaramente il listino prezzi e rispettando tutte le norme vigenti, sarebbe bene che, qualora in futuro emergessero altri casi simili, la notizia non facesse riferimento ad una generica attività di un viale ma che fosse accompagnata dal nome".

"La seconda considerazione - conclude Tonti -. è invece rivolta all’ospitalità che, mai come in questo periodo, deve diventare una carta vincente per “coccolare” i turisti presenti a Riccione. Proprio in quest’ottica il Consorzio si rende disponibile in futuro a “prendersi cura” dei turisti vittime di episodi spiacevoli proponendosi per ospitarli presso le attività aderenti con l’intento di far dimenticare loro l’esperienza negativa e mostrare la parte migliore dell’ospitalità nostrana". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento