Raffica di controlli sull'Adriatica: 300 punti ritirati in un mese e mezzo

Da inizio novembre 523 veicoli controllati e 674 persone identificate. 480 conducenti sottoposti ad accertamenti con precursore e 294 controllati con l'etilometro: 33 le patenti ritirate

È partita dal mese di novembre 2012, con il rinnovo del protocollo d’intesa tra l’Arma dei Carabinieri e la Fondazione A.N.I.A. anche nella Provincia di Rimini, la campagna di prevenzione a tutela dei bambini che viaggiano a bordo delle auto.  In particolare, a partire dall’analisi dei dati forniti dall’Istat sull’incidentalità stradale che interessa le arterie viarie di maggiore interesse, è emerso che nel corso del 2011, sono stati registrati sulle strade extraurbane italiane, 1.778 morti pari al 46,1% delle 3.860 vittime totali e che gli incidenti sulle strade extraurbane italiane, in media, causano ogni giorno la morte di 5 persone.

"ADOTTA UNA STRADA" - Per contrastare questo fenomeno e rendere sicure alcune delle strade più pericolose d’Italia, la Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale e l’Arma dei Carabinieri hanno promosso la seconda edizione del progetto “Adotta una strada”. Le strade extraurbane rappresentano il punto di massima criticità per gli incidenti mortali in Italia. Nonostante siano teatro di meno di un quinto del totale degli incidenti, fanno registrare, il 46,1% dei morti a fronte del 45,2% delle strade urbane e dell’8,8% delle autostrade. Non è quindi un caso che le cinque strade “adottate” dalla Fondazione ANIA e dall’Arma dei Carabinieri figurino tra le arterie stradali più pericolose d’Italia.

ANCHE L'ADRIATICA - Così, da novembre 2012 a fine gennaio 2013, sulla Pontina, Pontebbana, Padana Inferiore (da Alessandria a Cremona), Adriatica (da Rimini a Pescara) e Jonica, i Carabinieri adotteranno misure straordinarie di controllo, aumentando i pattugliamenti in alcuni punti considerati particolarmente a rischio, eseguendo, mediante le pattuglie dei Nuclei radiomobili e delle Stazioni competenti, mirati dispositivi di controllo della circolazione stradale ad alta visibilità, nei giorni e negli orari ritenuti più critici, al fine di prevenire gli incidenti.

RIMINI - Nella Provincia di Rimini, oltre a svolgere i controlli su strada (con dispositivi realizzati utilizzando segnaletica ad alta visibilità, stazioni mobili e strumentazione di ultima generazione come precursori, etilometri, autovelox), i Carabinieri hanno anche promosso una campagna informativa, con appositi stands allestiti nei centri commerciali più importanti del territorio, ove, oltre a esporre i mezzi e le apparecchiature in dotazione, hanno distribuito gratuitamente oltre 5.000 etilometri monouso ed altrettanti volantini informativi sui rischi della guida in stato di ebbrezza, questi ultimi realizzati con il prezioso contributo della Provincia di Rimini.

Ancora, grande attenzione è stata e sarà riservata (considerato l’intensificarsi del traffico in concomitanza delle festività natalizie e di fine d’anno) all’informazione sul corretto trasporto dei minori. Nelle sale d’aspetto delle Stazioni Carabinieri, ma anche durante i controlli, saranno distribuiti circa 1.000 dépliant informativi con le regole da seguire per il corretto trasporto dei  bambini in auto. A tal riguardo, la Fondazione ANIA e l’Arma dei Carabinieri si sono rivolti ai genitori per informarli sui dispositivi di ritenuta (modelli, tipologie, omologazioni e caratteristiche che debbono avere, in relazione al peso del bambino) e sulla corretta installazione e posizionamento dei dispositivi nei veicoli.

IL PRIMO BILANCIO - Il primo bilancio delle attività già avviate in questo primo periodo è stato più che positivo con oltre 80 servizi di controlli svolti sulla SS Adriatica (che, in termini di numeri assoluti, nel 2011, è risultata la maglia nera dell’incidentalità stradale, con 1.711 incidenti, 60 morti e 2.888 feriti, su un tratto di 953 chilometri). 523 veicoli controllati e 674 persone identificate. 480 conducenti sottoposti ad accertamenti con precursore e 294 controllati con l’etilometro; 17 persone denunciate in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza, 300 punti patente detratti e 33 patenti ritirate.    29 sanzioni accertate per il mancato uso dei sistema di ritenuta e per il mancato rispetto delle norme sul trasporto di bambini a bordo dei veicoli .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento