Ragazzine scoperte a scuola con la droga, altra marijuana trovata nei bagni

Blitz della polizia di Stato e dell'unità Cinofili negli istituti riminesi, le minorenni segnalate alla Prefettura

E' scattato nella mattinata di mercoledì un un blitz della polizia di Stato, con i colleghi dell'unità Cinofili, negli istituti superiori di Rimini dopo che i responsabili delle strutture scolastiche avevano richiesto l'intervento degli agenti. In paticolare, ad essere ispezionati sono state le aule situate nel centro di Rimini, in un centro di formazione di Marina Centro e il polo scolastico della zona di Viserba. Il fiuto degli agenti a quattrozampe ha permesso di individuare dello stupefacente in possesso a due ragazzine minorenni, segnalate alla Prefettura e poi affidate ai genitori, e la presenza di alcuni grammi di marijuana ben nascosti nelle toilette della scuola.

La Questura di Rimini, intende scoraggiare i giovanissimi dalla “tentazione” della droga, per gli evidenti risvolti negativi sulla salute, oltre che per le conseguenze amministrative o penali legate alla detenzione, nonché lanciare un chiaro segnale a chi pensa di incrementare il “business” spacciando tra i giovanissimi. Alle operazioni hanno presenziato i direttori scolastici e il corpo docente delle strutture di formazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, preso di mira un supermercato

Torna su
RiminiToday è in caricamento