rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Rapinarono il Rolex a uno scooterista, arrestati due trans peruviani

I sudamericani individuati dopo due mesi di indagini. A inchiodarli è stata la memoria fotografica della loro vittima che ha visto la targa dell'auto sulla quale sono fuggiti

Individuati e arrestati dai carabinieri di Rimini due transessuali peruviani, di 36 e 30 anni entrambi già noti alle forze dell'ordine per reati simili, autori dello strappo di un prezioso Rolex ai danni di un riccionese. Il colpo era stato messo a segno nella serata dello scorso 22 luglio quando la vittima, un 39enne, è stato preso di mira dai sudamericani. L'uomo, residente a Riccione, era appena sceso dallo scooter parcheggiandolo nei pressi di una discoteca di viale principe di Piemonte ed è stato avvicinato dai peruviani. Mentre uno lo distraeva, il secondo gli ha strappato dal polso un Daytona da 10mila euro ed entrambi si sono dati alla fuga inseguiti dal riccionese. Nel tentativo di guadagnare terreno, uno dei peruviani ha scagliato una bottiglia contro il 39enne che, in difficoltà, ha rellentato la sua corsa dando il tempo ai trans di saltare a bordo di una vettura e di fuggire. Il riccionese, tuttavia, è riuscito ad annotare parte della targa fornendo così ai carabinieri di Miramare una base per le indagini. Il veicolo è poi risultato intestato a un cittadino romeno di 28 anni, già noto alle forze dell'ordine, che nel frattempo si è allontanato dall'Italia. Grazie ai controlli sulle sue frequentazioni nel mondo dei travestiti, i carabinieri hanno individutato i peruviani che, terminata la "stagione" sono rientrati a Milano dove sono stati arrestati su ordinanza del gip di Rimini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinarono il Rolex a uno scooterista, arrestati due trans peruviani

RiminiToday è in caricamento