Ricercata dalle autorità francesi: si era rifugiata nel Montefeltro

La stessa era già finita nel mirino dell'Arma gambettolese per "violenza privata, circonvenzione di persone incapaci ed appropriazione indebita aggravata"

Si era rifugiata a Novafeltria da alcuni giorni. Sul suo capo pendeva un mandato di arresto europeo emesso il 24 marzo scorso dal Tribunale di Charleville Mèzières (Francia). Una quarantunenne francese, residente anagraficamente in un comune del cesenate, ma di fatto domiciliata nella località del Montefeltro, è stata arrestata lunedì scorso dai Carabinieri di Gambettola. La donna deve scontare una condanna di sette anni di relcusione per "sottrazione di persone incapaci", commesso nei primi mesi dell'anno. La stessa era già finita nel mirino dell'Arma gambettolese per "violenza privata, circonvenzione di persone incapaci ed appropriazione indebita aggravata". L'indagata si trova in carcere a Forlì, a disposizione della Corte di Appello di Bologna, autorità giudiziaria italiana competente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento