rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Foto hard a una bambina di 10 anni, il pedofilo la adesca con la Play Station

A scoprire le immagini a luci rosse è stata la mamma della piccola che ha dato l'allarme facendo individuare il maniaco

Ha appena 10 anni la vittima di un maniaco sessuale che, attraverso la Play Station, ha inviato una serie di foto a luci rosse alla piccola. La bambina, residente nel riminese, era entrata in contatto con quello che credeva un suo coetaneo attraverso la consolle che permette di giocare in rete con altri utenti sparsi in tutto il mondo. Dall'altra parte dello schermo credeva di aver trovato un coetaneo ma, a un certo punto, si è vista recapitare delle foto oscene. A scoprire quelle immagini che nulla lasciavano all'immaginazione è stata la mamma della bambina che, disperata, si è precipitata alla polizia Postale per denunciare il tutto. Il lavoro degli agenti informatici ha permesso di scoprire che, a inviare quelle foto, era stato un 18enne residente in Puglia che è stato denunciato per pedofilia. La bambina è stata infatti portata da uno psicologo, non solo per cercare di accertare se ha subito ripercussioni per quelle immagini sconce. Ma anche e soprattutto per cercare di scoprire se la piccola riminese ha dato qualcosa ‘in cambio’ al pedofilo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foto hard a una bambina di 10 anni, il pedofilo la adesca con la Play Station

RiminiToday è in caricamento