Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

La Settimana per l'unità dei cristiani chiude con un evento a San Giuseppe al Porto

Tra le novità la nascita del Coro Internazionale "San Nicola", composto da persone di fede cattolica e ortodossa

Uniti, per formare un solo bastone nella mano di Dio, secondo la visione del profeta Ezechiele. Per arrivare a questo traguardo irrinunciabile, i cristiani hanno una sola arma: la preghiera, che aiuta a superare divisioni, barriere e incomprensioni. Anche Rimini ha alzato la sua preghiera insieme ai fratelli ortodossi, ortodossi rumeni e valdesi in diversi luoghi di studio e d’incontro e chiese. La Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani si svolge dal 18 al 25 gennaio. Il tema 2020 è “Ci trattarono con gentilezza” (Atti 28,2).
La settimana organizzata dalla Commissione diocesana per ecumenismo e il dialogo interreligioso (nata nel 2003) e concordata con la comunità locale ortodossa e la chiesa valdese, ha proposto diverse iniziative che possono aiutare a superare divisioni, barriere e incomprensioni.

La “Preghiera per l’unità dei cristiani” termina sabato 25 gennaio con due momenti. La Celebrazione Ecumenica è prevista alle ore 21 presso la Chiesa di San Giuseppe al Porto (via Carmagnola, 1 – Rimini).
Partecipano: mons. Francesco Lambiasi, Vescovo di Rimini; padre Serafino Corallo, Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli; padre Marcian Bucurenciu, Patriarcato di Romania; Giuseppina Bagnato, Pastora della Chiesa Valdese di Rimini. E' in programma anche un momento di letture e di azione scenica (narrazione e conduzione a cura di  Collettivo Movimento centrale Danza & Teatro e Alessia Canducci). Riflessioni e percorsi artistici che si snodano lungo i capitoli 27 e 28 del libro degli Atti degli Apostoli. Il testo racconta della cura e della provvidenza di Dio che salva la composita comunità di naviganti in balia delle onde del mar Mediterraneo.
“La testimonianza di fedeli antichi ci incoraggia anche oggi ad avere fiducia e a lasciarci nutrire dalla Grazia di Dio”. Una musica sale, Amazing Grace: parla di un incontro che salva e libera. Accoglienza che inizia dallo spezzare il pane durante la tempesta, insieme. Accoglienza che prosegue fasciando i cuori dei naufraghi sulla spiaggia di Malta. La cura dell’apostolo Paolo nei confronti di chi lo ha salvato.

Durante l’intera Settimana per l’Unità dei Cristiani è celebrata la messa per l’unità dei cristiani al Monastero delle Clarisse “San Bernardino” da don Gabriele Gozzi, al mattino alle 8 e al pomeriggio alle 18.

Oltre alle iniziative organizzative dalla Commissione diocesana per ecumenismo e il dialogo interreligioso, sono da citare tanti gesti di singoli e di parrocchie. Ed è nato il Coro Internazionale “San Nicola”, composto da persone di fede cattolica e ortodossa, che accompagna le liturgie, incide dischi e si esibisce anche in vari concerti, anche all’estero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Settimana per l'unità dei cristiani chiude con un evento a San Giuseppe al Porto
RiminiToday è in caricamento