rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Minacce di morte a Gloria Lisi, l'irruzione dell'aggressore nel suo ufficio

Il vicesindaco ha denunciato l'uomo ed è stata convocata in tribunale per testimoniare

"Se non mi ridai la casa ti ammazzo". Questa la minaccia rivolta al vicesindaco Gloria Lisi da un uomo a cui aveva revocato il diritto all'abitazione. L'amministrazione comunale aveva infatti ritenuto non avesse più i requisiti necessari per occupare la dimora. Il riminese, già noto alle forze dell'ordine e seguito dai servizi sociali, aveva fatto irruzione mesi fa nel suo ufficio, aggredendola verbalmente mesi fa davanti a diversi testimoni. Era già capitato che facesse "visita" agli uffici di via Ducale, spesso urlando, ma negli ultimi tempi in modo sempre più violento fino a minacciare di morte Lisi durante l'esercizio delle sue funzioni.

Il vicesindaco si era subito recata in questura per denunciare l'episodio, venuto a galla solo pochi giorni fa, quando Gloria Lisi è stata convocata in Tribunale per testimoniare.

L'uomo è finito alla sbarra con l'accusa di minacce aggravate

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce di morte a Gloria Lisi, l'irruzione dell'aggressore nel suo ufficio

RiminiToday è in caricamento