Nastri d’argento, Anzovino vince con le musiche realizzate insieme a Mecozzi

Il talento verucchiese ha lavorato alle colonne sonore di tre film d'arte

C’è anche il talento del violinista e pianista verucchiese Federico Mecozzi dietro al Nastro d’Argento vinto dal Maestro Remo Anzovino. L’artista ha ricevuto il premio menzione speciale per le colonne sonore composte per i documentari d’arte "Hitler contro Picasso", "Van Gogh tra il grano e il cielo" e "Le Ninfee di Monet". Tre progetti a cui ha collaborato anche Mecozzi, nel primo ha suonato gli archi e ha assistito tutta la produzione.

“La giuria mi gratifica con questo riconoscimento per la mia "Musica per l’Arte” e quindi al linguaggio complessivo che ho creato per i film evento della serie La Grande Arte al Cinema”, ha scritto Anzovino sulla sua pagina Fecebook dopo la consegna del premio lo scorso 27 febbraio. Un premio di cui è entusiasta anche Mecozzi, che ha conosciuto Anzovino proprio in occasione di un’edizione del Verucchio Festival.

Remo Anzovino premio Nastri d'Argento-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E, se il 2018 ha visto Mecozzi dirigere a Rimini l’orchestra del Lettimi nel concerto evento “Rimini canta Rimini”, in omaggio ai 40 anni dall’uscita del disco Rimini di Fabrizio De André, anche il 2019 è iniziato all’insegna del successo con il lancio del suo album di debutto Awakening e l’invito ad accompagnare il cantante Enrico Nigiotti sul palco di Sanremo.
Chiusa l’avventura all’Ariston, Mecozzi ha ripreso i concerti in giro per l’Italia con il suo disco. Lunedì 4 marzo suonerà a Milano alla Santeria Social Club, martedì sarà al Bravo Caffè di Bologna e mercoledì a Roma a Largo Venue. I progetti sono tantissimi e a metà marzo partirà in tour con Ludovico Einaudi, con cui collabora da anni. Uscirà infatti il 15 marzo il nuovo disco del celebre pianista, "Seven days walking: day one", a cui seguiranno le date della tournée in Italia e all’estero. Einaudi inaugura un progetto ambizioso Seven Days Walking è un corpus di sette album da pubblicare nell’arco di sette mesi e ognuno uscirà a un mese di distanza dall’altro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Facoltoso ristoratore intasca il reddito di cittadinanza

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento