rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Case sovraffollate e scarso igiene, ogni persona in più costerà 50 euro di multa

Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha infatti firmato, nella sua veste di autorità locale in materia igienico - sanitaria, l'ordinanza con cui è vietato consentire la permanenza a uso abitativo in condizioni di sovraffollamento

Entra in vigore sul territorio comunale l’ordinanza a contrasto del sovraffollamento abitativo, che renderà possibile sanzionare chi ne violi le disposizioni con una sanzione di 50 euro per ogni persona in eccedenza rispetto ai parametri stabiliti dalla normativa. Il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, ha infatti firmato, nella sua veste di autorità locale in materia igienico – sanitaria, l’ordinanza con cui è vietato consentire la permanenza a uso abitativo in condizioni di sovraffollamento, ovvero quando il rapporto tra il numero degli occupanti e la superficie comporti un pregiudizio per la salute e il benessere degli stessi occupanti.

 “Una situazione – ha commentato il Comandante della polizia municipale Vasco Talenti – che emerge quando i nostri agenti, in collaborazione con il personale del Dipartimento di Sanità Pubblica o di altre Forze dell'Ordine, effettuano sopralluoghi congiunti quando vi è la richiesta di ricongiungimento famigliare da parte di un cittadino straniero, che per questo deve dimostrare la disponibilità di un alloggio conforme ai requisiti igienico-sanitari nonché la sua idoneità abitativa.”

E’ indubbio infatti – è la premessa dell’ordinanza - che la condizione abitativa sia un elemento essenziale nella determinazione del grado d’integrazione di ogni persona e dei nuclei famigliari nella collettività e che, pertanto, debba essere tutelata una condizione dell'abitare complessivamente rispettosa della dignità dell'individuo. Ed è proprio durante questi sopralluoghi che il personale ha riscontrato sempre più spesso condizioni di sovraffollamento abitativo che, come conseguenza, può comportare un pregiudizio per la salute e il benessere degli stessi occupanti.

Con questa ordinanza, il Comune di Rimini ha quindi ritenuto, specie alla vigilia della stagione estiva, di dover dotarsi di uno strumento normativo a contrasto del fenomeno prevedendo, nel caso di sovraffollamento abitativo, una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro, con pagamento previsto in misura ridotta di 50 euro per ogni persona in eccedenza rispetto ai parametri indicati dal decreto ministeriale del 5 luglio 1975 e dal Regolamento Comunale di Igiene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case sovraffollate e scarso igiene, ogni persona in più costerà 50 euro di multa

RiminiToday è in caricamento