Pericoloso omicida fugge da centro psichiatrico per uccidere ancora

Chiuso in un Ospedale Psichiatrico Giudiziario per aver ammazzato la nonna gettandola dalla finestra, voleva continuare la sua opera tentando di uccidere la madre

Fermato in extremis dalla polizia di Rimini Maurizio Del Bianco il riminese 40enne che, nel 2008, si rese protagonista dell'efferato omicidio della nonna, all'epoca 90enne, gettandola dalla finestra della sua abitazione dopo averla massacrata di botte. L'uomo, affetto da gravi disturbi psicologici, nel 2008 venne ritenuto incapace di intendere e volere pertanto il suo processo si concluse con il giudice che dispose per il 40enne l'internamento in un Ospedale Psichiatrico Giudiziario.

Dopo alcuni anni di soggiorno nella struttura, Del Bianco venne trasferito in una casa di accoglienza di Castrocaro Terme, in provincia di Forlì-Cesena, in regime di libertà vigilata. Negli ultimi tempi, tuttavia, l'omicida aveva espresso più volte l'intenzione di uccidere nuovamente e, nelle sue dichiarazioni, la prossima vittima sarebbe stata la madre. La mattina del Primo maggio è quindi scattato immediatamente l'allarme quando, non trovandolo più, il personale della struttura protetta ha chiamato le forze dell'ordine scatenando una vera e propria caccia all'uomo.

Subito i carabinieri sono corsi nell'abitazione della madre di Del Bianco e, temendo che l'uomo si presentasse alla porta per ucciderla, hanno deciso di portarla in caserma per tenerla al sicuro. Contemporaneamente, tutte le pattuglie delle forze dell'ordine hanno iniziato a setacciare la città in cerca del pazzo in fuga. Verso le 20 di giovedì, una pattuglia della polizia di Stato ha notato il 40enne che girovagava nei pressi della stazione ferroviaria di Rimini e, con discrezione per evitare delle sue reazioni inconsulte, lo hanno avvicinato mentre, sul posto, sono arrivate altre 4 Volanti e un'ambulanza del 118 col il personale sanitario. Prima di essere sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio, Del Bianco ha ammesso con gli agenti di essere scappato in mattinata e, da Castrocaro, per arrivare alla stazione ferroviaria di Forlì ha fatto l'autostop venendo caricato da un pasticcere del paese sulle colline forlivesi. Una volta arrivato a Rimini, l'uomo avrebbe poi vagato nei pressi della stazione dove è stato poi scoperto dalla polizia. Il 40enne, portato in ospedale, è tutt'ora ricoverato nel reparto di psichiatria dell'Infermi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento