menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lungo Ponte, identificate 727 persone: due arresti

Lavoro particolarmente intenso per i Carabinieri del Comando Provinciale di Rimini, impegnati nel garantire sicurezza e tranquillità ai turisti che, numerosi, fin dal 25 aprile hanno raggiunto la Riviera romagnola

Lavoro particolarmente intenso per i Carabinieri del Comando Provinciale di Rimini, impegnati nel garantire sicurezza e tranquillità ai turisti che, numerosi, fin dal 25 aprile hanno raggiunto la Riviera romagnola in vista del lungo ponte festivo del Primo maggio. Gli uomini dell'Arma, impegnati con più di 50 pattuglie al giorno per un centinaio di militari al lavoro, hanno controllato 398 autoveicoli ed identificate 727 persone. Sono due gli arresti effettuati.

I Carabinieri di Viserba hanno tratto  in arresto, in esecuzione di un ordine di ripristino della carcerazione, un  cinquantunenne, dovendo scontare una pena definitiva di mesi sei di reclusione poiché riconosciuto colpevole del reato di appropriazione indebita. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato un kosovaro di 31 anni, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

Controllati anche residence ed affittacamere, dove state identificate  e denunciate diverse prostitute. Prezioso  poi il lavoro della motovedetta che ha prestato assistenza in mare a  diversi diportisti messi in difficoltà dal “garbino”. Inoltre hanno denunciato per furto un ventiduenne pizzaiolo ed un barista 41enne per essersi impossessati  di circa 10 chili di prodotti ittici, asportandoli, nello specchio d’acqua antistante lo stabilimento balneare 30, dalle “nasse” di proprietà di due pescatori del posto.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato un operaio ventunenne del posto, sorpreso in Piazza Cavour mentre cedeva una dose di hashish di 0,70 grammi ad un giovane coetaneo. Denunciati a piede libero anche tre automobilisti per guida in stato d'ebbrezza, mentre due sono stati sanzionati perchè sorpresi con un tasso oscillante tra 0,50 e 0,80 grammi per litro. Per tutti è scattato il ritiro della patente.

I Carabinieri di Viserba hanno denunciato a piede libero per invasione di terreni ed edifici due polacchi, rispettivamente di 41 e 45 anni entrambi senza fissa dimora, poiché sorpresi ad occupare abusivamente un casolare privato, non utilizzato nel periodo invernale.

I Carabinieri di Rimini, Miramare e Viserba hanno denunciato per inosservanza al foglio di via sette prostitute, sei delle quali romene, per inottemperanza al foglio di via. Stessa accusa per un trentaseienne catanese, sorpreso in piazzale Cesare Battisti, un cagliaritano di 32 anni, senza fissa dimora, ed un napoletano di 34 anni.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento