rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca Zona Ospedale / Via Publio Ovidio Nasone

Incredibile scoperta archeologica che potrebbe riscrivere la storia della città

Archeologi al lavoro nel cantiere con ulteriori sondaggi per valutare l'ampiezza dell'area interessata dai reperti, allertata la Soprintendenza

Cantiere fermo, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio allertata e archeologi al lavoro per una scoperta che, se confermata, potrebbe riscrivere la storia della città di Rimini. Nelle scorse settimane, nel cantiere da 23 milioni di euro per la realizzazione dell'ampliamento dell'ospedale "Infermi", sono spuntati dei reperti che hanno fatto bloccare i lavori e avviato un sondaggio archeologico per valutare l'importanza del ritrovamento. Dalle prime indiscrezioni, a ridosso dei padiglioni di via Ovidio, sarebbero stati scoperti i resti di quello che dovrebbe essere un antichissimo villaggio su palafitte risalente all'età preromana ossia tra il III e il I millennio. L'area del primo ritrovamento è stata accuratamente recintata e, al momento, su disposizione della Soprintendenza sono partiti i primi scavi accurati che dovranno accertare una più precisa datazione dei reperti e, allo stesso tempo, ulteriori sondaggi dovranno valutare l'estensione del presunto villaggio. La scoperta, quindi, riporta di parecchio indietro le lancette del tempo rispetto al 268 a.C. quando, alla foce del fiume Ariminus (oggi Marecchia) in una zona del Piceno già abitata in precedenza dagli Etruschi, dagli Umbri, dai Piceni e dai Galli, i Romani "fondarono" la Colonia di Diritto Latino di Ariminum.

Gli scavi archeologici nel cantiere

Dall'Ausl Romagna, nel frattempo, confermano che vi sia stato un ritrovamento archeologico nell'area interessata dal cantiere per l'ampliamento del nosocomio riminese anche se per ora non vi sarebbero ulteriori notizie sulla sua natura. Allo stesso tempo è difficile ipotizzare la ripercussione della scoperta sul progetto di ampliamento dell'Infermi che, in primavera, aveva incassato il nullaosta della III Commissione consigliare alla deroga agli strumenti urbanistici comunali e che avrebbe potuto contare sui programmi di edilizia sanitaria del Pnrr.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incredibile scoperta archeologica che potrebbe riscrivere la storia della città

RiminiToday è in caricamento