Al via la settima edizione del ciclo di conferenze “I Maestri e il Tempo”

Gli incontri nel salone delle feste di Palazzo Buonadrata, ricco di memorie storiche e di splendidi dipinti antichi

 E’ alle porte la settima edizione del ciclo di conferenze “I Maestri e il Tempo”, curato da Alessandro Giovanardi per la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini. Cosa significa capire un’opera d’arte? In che modo, attraverso la pittura, il disegno e la scultura, possiamo comprendere il mondo e leggerlo meglio? Sono queste le domande a cui la rassegna culturale intende rispondere approfondendo il tema “Leggere l’arte, leggere il mondo”.

"Per l’edizione di quest’anno – dichiara Alessandro Giovanardi, curatore dell’iniziativa - abbiamo pensato di porre una questione fondamentale nell’interpretazione dell’opera d’arte. Come si legge un dipinto o una scultura? Cosa significa capire un grande artista e il suo lavoro? Complessivamente proporremo una decina di lezioni che toccheranno temi di grande attualità nel mondo dell’arte internazionale e che riguardano la nostra città. Chiamando a raccolta brillanti studiosi, il ciclo “I Maestri e il Tempo” si occuperà anche dei molti appuntamenti che attendono Rimini nel mondo: all’inizio del 2017 si è chiusa, infatti, a New York presso la prestigiosa Frick Collection, la mostra di Guido Cagnacci, il più illustre maestro del Seicento della nostra terra, per riaprire i battenti a Londra (National Gallery) in febbraio. Sempre la National Gallery, inoltre, ospiterà da giugno a ottobre una retrospettiva sul nostro Giovanni da Rimini. Contemporaneamente stanno venendo alla luce straordinarie scoperte su Guercino, strepitoso pittore di origini emiliano-romagnole (Cento), che ospitò Cagnacci a Roma e che molto lavorò per Rimini: uno dei geni della pittura mondiale. Nel frattempo si andrà a celebrare il 600esimo anniversario della nascita di Sigismondo Pandolfo Malatesta, splendido committente del Castello e del Tempio Malatestiano e mecenate di grandi artisti. Infine, si andrà a completare l’edizione degli Scritti di Augusto Campana, lo storico, filologo ed epigrafista di fama mondiale che ha onorato la sua terra, difendendone le opere d’arte e le importantissime biblioteche".

Anche quest’anno le conferenze si svolgeranno nel salone delle feste di Palazzo Buonadrata (Corso d’Augusto 62), ricco di memorie storiche e di splendidi dipinti antichi. Venerdì 10 marzo il primo relatore del ciclo sarà lo storico dell’arte Gabriello Milantoni, tra i più brillanti e originali interpreti dell’arte sacra dal Medioevo alla Modernità, autore di smaglianti saggi su Cagnacci, il Tempio Malatestiano, Pisanello, solo per citarne alcuni. La rassegna si articolerà in due periodi: dal 10 marzo al mese di maggio, con appuntamenti il 24 marzo con Sabrina Foschini (“Il Gran Ballo del Cosmo. Primitivi e Avanguardie in Russia alla vigilia della Rivoluzione”), il 7 aprile con Massimo Pulini (“Alla ricerca di Guercino. Nuove scoperte e studi”), il 5 maggio con Lina Bolzoni (“Teatri della memoria fra Rinascimento e Novecento”), il 19 maggio con Elisa Tosi Brandi (“Isotta diva e divina”) e il 26 maggio con Giovanni Carlo Federico Villa e Alessandro Giovanardi (“Giovanni da Rimini fra Londra e l’Oriente”). Il secondo ciclo di conferenze si svolgerà in autunno.

Nelle precedenti sei edizioni della rassegna sono state oltre 12.000 le presenze, con appuntamenti che hanno rinnovato e movimentato il dibattito pubblico sull’arte, la storia, il pensiero e l’immaginario sacro e profano. Il ciclo di conferenze ha raccolto la partecipazione di studiosi di fama nazionale e internazionale, di grandi maestri e di giovani e brillanti ricercatori. Tra i nomi più noti: Carlo Ginzburg, Bruno Toscano, Massimo Cacciari, John Lindsay Opie e tanti altri autorevoli studiosi. Accanto a loro anche i grandi studiosi riminesi e romagnoli che hanno offerto il loro prezioso contributo: Pier Giorgio Pasini, Oreste Delucca, Giovanni Rimondini, Rosita Copioli, Massimo Pulini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I Maestri e il Tempo”, con il patrocinio dell’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico di Rimini e con il contributo di Hotel Ambasciatori Rimini, Hotel Sporting e Centro Stampa Digitalprint, sono considerati tra gli eventi culturali più prestigiosi della città e il fiore all’occhiello della Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento