Spaccio di droga in via Cavalieri, arrestati due uomini

Addosso nascondevano un coltello a serramanico, telefoni, una carta di credito con il numero cancellato e sostanze stupefacenti

Stavano spacciando in via Cavalieri, in pieno centro storico, quando una pattuglia delle Volanti ha notato, lunedì intorno alle 23, dei comportamenti sospetti tra degli uomini extracomunitari e due giovani. Proprio i ragazzi alla vista della polizia sono scappati, mentre i due stranieri sono stati bloccati. Mentre controllavano i sospetti, uno dei due, un 22enne originario del Gambia, ha cercato di buttare per terra due involucri di cellophane nero con dentro della marijuana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, durante la perquisizione personale i poliziotti hanno trovato addosso al 22enne due telefoni cellulari smartphone di cui non sapeva fornire la provenienza, un coltello a serramanico (per cui è stat denunciato in stato di libertà per porto di armi od oggetti atti ad offendere), 80 euro, divisi in banconote da 50, 20 e 10 euro.
L’altro (un 30enne originario dello zimbawe) invece è stato trovato in possesso di due involucri di cellophane di colore nero contenenti marijuana, occultata all’interno degli slip, una dose di eroina occultata all’interno di un pacchetto di sigarette, tre telefoni cellulari, una busta di plastica di colore verde con delle parti mancanti presumibilmente utilizzate per il confezionamento delle dosi di stupefacente, denaro 8 euro e una carta postepay con numero seriale abraso che non sapeva fornire la titolarità.
I due giovani extracomunitari, entrambi noti alle forze dell'ordine, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso, denunciati in stato di libertà per ricettazione e sanzionati all’autorità amministrativa e segnalati alla Prefettura per stupefacenti. Martedì mattina si è tenuto il rito direttissimo e i due soggetti sono stati anche denunciati per clandestinità perché non in regola con la normativa sugli stranieri.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento