Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Niente Gay pride e il titolare di uno stabilimento trasforma la passerella in un arcobaleno

Il titolare del Bagno 27 ha colorato la pedana che porta al mare. Stefano Tonti, Arcigay Rimini: "Un gesto bellissimo e commovente, il Gay pride sarà tutti i giorni con noi"

L'arcobaleno "spunta" in spiaggia a Rimini. Anche se quest'anno non ci sarà il Gay Pride sul lungomare, per le restrizioni anti-Covid, il titolare di uno stabilimento balnaeare ha deciso di colorare la passerella che porta in spiaggia. L'idea è di Stefano Mazzotti, titolare del bagno 27, che ha condiviso gli scatti sui social e ha deciso di ispirarsi ai colori della parata in solidarietà alla comunità Lgbt. Un arcobaleno che quest'anno richiama anche "andrà tutto bene", la frase che ha accompagnato durante i mesi d'emergenza sanitaria.

"Per noi è un modo per portare avanti i valori che il Pride ha trasmesso qui a Rimini. Non averlo quest'anno è una perdita. Siamo sempre stati un'azienda impegnata nella tutela dei diritti delle minoranze - ha spiegato Mazzotti - Il nostro è un luogo libero, ci piace fare in modo che la gente si esprima per quello che è".

A Ringraziarlo è stato anche Marco Tonti, presidente di Arcigay Rimini: "Un gesto bellissimo e commovente. Nell'anno in cui non sarà possibile organizzare il Pride, il Pride sarà tutti i giorni con noi".

bagno 27 - arcobaleno-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente Gay pride e il titolare di uno stabilimento trasforma la passerella in un arcobaleno

RiminiToday è in caricamento