rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Taxista ubriaco al volante, arriva la condanna al carcere per evasione

Protagonista di una serie di violazioni al Codice della Strada, l'uomo avrebbe dovuto trovarsi agli arresti domiciliari

Lo scorso sabato, al volante del proprio Taxi, era stato il protagonista di una serie di violazioni al Codice della Strada e, una volta bloccato dai colleghi, il 35enne era risultato essere completamente ubriaco facendo segnare un tasso alcolico di 2,36 g/l. Fatto scendere dalla vettura nel piazzale della stazione ferroviaria, era poi intervenuto il personale della polizia di Stato che, da ulteriori accertamenti, aveva scoperto che l'uomo era agli arresti domiciliari, con la possibilità di uscire per lavorare, per una tentata rapina. L'orario della vicenda, tuttavia, non coincideva con quanto stabilito dal giudice e, per questo motivo, era stato arrestato per evasione. Il processo di è concluso giovedì mattina e, il giudice, ha condannato il 35enne a 1 anno di reclusione per l'evasione più altri 10 mesi per la guida in stato di ebbrezza, che dovrà scontare in carcere, oltre alla sospensione della patente per 2 anni e al pagamento di una multa di 3mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taxista ubriaco al volante, arriva la condanna al carcere per evasione

RiminiToday è in caricamento