menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimini Yacht, sparisce Giulio Lolli: forse sequestrato da ex ribelli libici

Giulio Lolli, l'ex presidente della Rimini Yacht potrebbe esser stato sequestrato da una banda di ex ribelli libici. A denunciarne la scomparsa l'avvocato Antonio Petroncini

Giulio Lolli, l'ex presidente della Rimini Yacht - l’azienda coinvolta in una maxi truffa centrata sulla vendita a più clienti delle stesse barche di lusso ed arrestato nel gennaio del 2011 dopo otto mesi di latitanza - potrebbe esser stato sequestrato da una banda di ex ribelli libici. A denunciarne la scomparsa da Tripoli, dove è passato indenne alla rivoluzione libica, è stato l'avvocato dell'imprenditore di Bertinoro, Antonio Petroncini.

Le ultime notizie di Lolli risalgono al 9 febbraio scorso, quando incontrò delle persone a cena all'hotel Al-Watan di Tripoli. Secondo quanto riportato dal "Corriere Romagna", fonti ufficiose italiane non escludono che Lolli sia stato preso da una banda di miliziani nell'albergo. Lolli in Italia è accusato di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, furto, estorsione e simulazione di reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ragazzino terribile arrestato dopo un'escalation di furti e rapine

  • Cronaca

    La certificazione per l'Isee si può chiedere anche alle Poste

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento