“Santarcangelo c’è”, tutto esaurito per la cena del 21 luglio con Valerio Braschi

L’intero incasso si aggiungerà agli oltre 23mila euro già raccolti per i comuni terremotati di Accumoli, Montegallo e Ussita

È già tutto esaurito per la cena “Santarcangelo c’è” di venerdì 21 luglio: prenotazioni chiuse per la serata all’insegna dell’alta cucina e della solidarietà con Valerio Braschi. L’intero ricavato sarà destinato a tre comuni gravemente colpiti dal terremoto in centro Italia: Accumoli (Rieti), Montegallo (Ascoli Piceno) e Ussita (Macerata), per progetti di ricostruzione ai quali saranno devoluti tutti i fondi raccolti nel corso della maratona solidale cominciata dieci mesi fa. Protagonista dell’evento di venerdì sera sarà il vincitore dell’ultima edizione di Masterchef, che sul palco di piazza Ganganelli metterà in scena uno show cooking per i partecipanti: il giovanissimo chef santarcangiolese cucinerà i piatti che comporranno la cena di gala, in un racconto culinario spettacolare ed emozionale. Insieme a Valerio, un catering preparerà le pietanze per tutti i presenti: per la cena sotto le stelle con degustazione di vini i partecipanti contribuiranno con 35 euro a persona (10 euro per i bambini). Tutti gli ingredienti inseriti nel menù saranno offerti dai produttori locali coinvolti da Coldiretti e Cia: aziende agricole e allevatori del territorio hanno accolto con entusiasmo l’appello a partecipare alla cena con i loro prodotti (al termine del comunicato l’elenco aggiornato delle adesioni), sottolineando ancora una volta come il senso profondo di “Santarcangelo c’è” sia la condivisione delle energie della città.

Il 21 settembre 2016 – poco dopo il sisma – piazza Ganganelli si trasformava in un grande ristorante a cielo aperto per una cena di beneficienza a sostegno delle popolazioni terremotate del centro Italia. Nei mesi successivi Santarcangelo ha proseguito il suo impegno, arrivando a raccogliere la cifra totale di 23.252 euro, grazie a una serie di iniziative tra cui gli eventi di eCONatale e la Befana dei Pompieri. Fondi ai quali si andrà ad aggiungere l’intero ricavato della cena di venerdì sera: attraverso il conto corrente aperto dalla Pro Loco, l'amministrazione comunale di Santarcangelo si farà garante dell’impiego di questi fondi per la realizzazione di progetti concreti di ricostruzione nei tre paesi individuati. I costi della cena di venerdì 21 luglio saranno sostenuti interamente dall’amministrazione comunale, che insieme all’impegno delle associazioni Recidivo, Pro Loco e Città Viva, oltre a Focus e Blu Nautilus, permetterà ancora una volta di devolvere al fondo per la ricostruzione l’intero ricavato dell’evento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento