Coronavirus, il sindaco Parma ai proprietari di immobili: "Abbassate gli affitti"

Il Comune sospende accertamenti, riscossioni, versamenti e contenziosi sui tributi comunali e cartelle esattoriali

Sospensione di tutti i termini dell’attività di accertamento, riscossione, versamento e contenzioso dall’8 marzo al 31 maggio 2020: questa la novità più rilevante che riguarda i tributi locali introdotta dal decreto legge del 17 marzo 2020 n. 18. Secondo le disposizioni #CuraItalia sono dunque sospese le attività e le scadenze per l’accertamento, la riscossione, il versamento e il contenzioso relativi ai tributi comunali e, allo stesso modo sono prorogati tutti i termini di versamento delle cartelle esattoriali e delle ingiunzioni di pagamento in scadenza dall’8 marzo al 31 maggio.

Per quanto riguarda Santarcangelo, le misure sospensive del decreto legge si aggiungono a quelle già disposte nelle scorse settimane dall’Amministrazione comunale che riguardavano la proroga dei termini per alcuni tributi comunali (pagamento Cosap e rateizzazioni posticipati al 31 luglio 2020), e proroga di 30 giorni sia della presentazione delle dichiarazioni, sia dei relativi versamenti della tassa sui rifiuti e della imposta sulla pubblicità durante il periodo di emergenza.

"In questo momento di forte difficoltà – dichiara la sindaca Alice Parma – è fondamentale ridurre l’impatto negativo dal punto di vista economico delle disposizioni per il contenimento del Coronavirus: per questa ragione già dalle scorse settimane ci siamo attivati per determinare la sospensione di pagamenti e dichiarazioni relativi ai tributi locali in scadenza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo pronti a valutare anche ulteriori misure di sostegno, sulla base dei provvedimenti assunti da Stato e Regione, per risollevare quanto prima il tessuto economico, sociale e culturale della nostra città. Allo stesso modo, invito i privati proprietari di immobili a valutare una riduzione temporanea degli affitti: sia nei confronti degli esercizi economici che hanno dovuto sospendere l’attività, sia nei confronti di tutti gli affittuari di abitazioni private che non possono lavorare o accedere agli ammortizzatori sociali. Per uscire da questo momento di difficoltà – conclude la sindaca Parma – la coesione sociale è determinante: serve il contributo di tutti e un’assunzione di responsabilità di ciascuno per far fronte a questo momento di emergenza ed essere pronti a risollevarci insieme".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

  • Ristorante riminese nel top restaurant di TripAdvisor

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento