menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Scappa dalla quarantena e gira mezza Italia in treno, denunciato il cittadino bengalese

Dalla Romagna alla Capitale, il 53enne è stato bloccato dalla Polfer alla stazione Termini di Roma dove presentava tutti i sintomi del Covid-19

È stato denunciato il 53enne del Bangladesh fermato dagli agenti della Polfer alla stazione Termini di Roma, che lo avevano notato tossire ripetutamente. L’uomo, atterrato a Fiumicino il 23 giugno con uno dei voli speciali da Dacca, era risultato positivo al coronavirus e sintomatico. Sarebbe dovuto restare in isolamento fiduciario, ma stando a quanto ricostruito avrebbe preso diversi treni, spostandosi prima verso la Romagna, a Rimini, poi nelle Marche, ad Ancona, per tornare nella Capitale dove è stato notato dagli uomini della polizia ferroviaria. Sono stati gli stessi agenti della Polfer, grazie ai biglietti del treno trovati in tasca all'uomo, a ricostruire i suoi spostamenti da Milano Marittima, dove sarebbe dovuto rimanere in quarantena, passando poi per la stazione di Rimini prendendo il treno per Roma via Falconara.

"Oggi questa persona è ricoverata al policlinico Umberto I, ha commesso il reato di violare la quarantena e si trova in isolamento" ha fatto sapere l'assessore della Sanità del Lazio, Alessio D'Amato. "Stiamo facendo una straordinaria operazione di tracing sul territorio, i cittadini stiano tranquilli". "L'invito che noi facciamo - ha aggiunto l'assessore - è rispettare le regole, il non rispetto delle regole comporterà delle sanzioni penali perché il cittadino del Bangladesh è stato denunciato e mette a repentaglio la sua salute e quella degli altri".

decreto 19 del 25 marzo 2020 prevede multe da 400 a 3000 euro per il mancato rispetto delle misure di contenimento "salvo che il fatto costituisca reato". Qui però siamo di fronte al caso di una violazione dell'isolamento fiduciario. Nel decreto viene spiegato che "la violazione intenzionale del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione o dimora per le persone sottoposte a quarantena perché risultate positive al virus è punita" con la reclusione da 1 a 5 anni. Resta ovviamente da vedere se nel caso del bengalese si possa prefigurare questa fattispecie di reato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Decoupage, trasforma gli oggetti in piccole opere d'arte

social

3 ricette con Carciofi da provare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento