menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scarpe rosse nelle vetrine di Riccione e un presidio contro il femminicidio

L'iniziativa, messa in atto dalla Commissione comunale per le pari opportunità in collaborazione con la Rete antiviolenza provinciale e con il Comitato d'area Riccione Paese, consisterà nell'allestire uno speciale "palco"

Scarpe rosse in ogni vetrina di Riccione paese e un presidio silenzioso in piazza Matteotti. Così, mercoledì, alle 16, a Riccione prenderà corpo la determinazione delle donne, e non solo loro, nel combattere il sempre più grave fenomeno del femminicidio e della violenza contro le donne. L’iniziativa, messa in atto dalla Commissione comunale per le pari opportunità in collaborazione con la Rete antiviolenza provinciale e con il Comitato d’area Riccione Paese, consisterà nell’allestire uno speciale “palco” per contrastare l’infamia del femminicidio: un brutto neologismo che indica la distruzione fisica, psicologica, economica e istituzionale delle donne in quanto tali.

In Italia, solo nel 2012, ne sono state uccise 122, e nei primi sei mesi del 2013 già 81, di cui il 75% nel contesto familiare o affettivo. Tra il 2000 ed il 2012 si contano complessivamente 2.200 donne vittime di omicidio, pari ad una media di 171 all'anno, una ogni due giorni. Il femminicidio, prima causa di morte per le donne dai 16 ai 44 anni, è un fenomeno che va al di là dei singoli casi, è un fenomeno culturale, figlio di una mentalità che vede la donna come proprietà di cui disporre e disfarsi a proprio piacimento.

Importante la collaborazione con il Comitato d’area di Riccione Paese che con entusiasmo ha accolto l’invito ad esporre in ogni vetrina un paio di scarpe rosse, simbolo consolidato della lotta contro la violenza sulle donne. Le stesse scarpe rosse comporranno un’installazione al centro di piazza Matteotti. “Speriamo che si affolli di donne ma anche di uomini, nostri importanti alleati” – è l’auspicio di Maria Grazia Tosi, Presidente della Commissione comunale per le pari opportunità. In piazza ci saranno anche il Sindaco Massimo Pironi, autorità cittadine, rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia municipale, due realtà fondamentali nelle strategie di contrasto al gravissimo problema, e della Rete antiviolenza provinciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento