Scomparso Giuseppe Caniglia, storico protagonista degli spettacoli del Delphinarium

Per anni aveva curato l'esibizione dei tursiopi nella struttura sul lungomare della Perla Verde

Si è spento al'età di 74 anni il riccionese Giuseppe Caniglia, per decenni protagonista dello spettacolo dei delfini al Delphinarium della Perla Verde. Insieme ad altri imprenditori aveva realizzato la struttura dove di esibivano, fin dal 1963, i tursiopi per poi essere trasferiti nel 2004 all'interno del parco Oltremare. Caniglia, oltre a gran conoscitore del mare e delle sue creature, aveva fatto conoscere i delfini della struttura riccionese a milioni di turisti che, per oltra 40 anni, avevano assistito agli spettacoli nell'acquario lungomare di Riccione. I funerali si terranno sabato 28 Dicembre alle ore 15,00 presso la chiesa Mater Admirabilis di Riccione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento