menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si schiantano contromano: trovata un'arma clandestina

Mentre il personale del 118 soccorreva due bulgari, i Carabinieri hanno sul luogo del sinistro un panno bianco contenente una pistola semiautomatica Tokarev TT-33, calibro 7.62, di fabbricazione sovietica

A Cattolica,  dopo un incidente stradale perdono una pistola con matricola abrasa. Sono finiti in manette due bulgari. All'una della notte  tra domenica e lunedì, a Cattolica, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Riccione hanno arrestato due bulgari di 39 anni, perché ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di possesso di arma comune da sparo clandestina.

Alle ore 21:30 di domenica, l’autoradio dell’Aliquota Radiomobile interveniva in via Romagna dove si era verificato un grave sinistro stradale frontale tra una Volkswagen Tuareg condotta da giovane sammarinese e un motociclo Suzuki con a bordo i due bulgari, che percorrevano contromano la via. Mentre il personale del 118 soccorreva gli stranieri trasportati dallo scooter, il cui conducente versava in gravi condizioni di salute, i Carabinieri hanno sul luogo del sinistro un panno bianco contenente una pistola semiautomatica Tokarev TT-33, calibro 7.62, di fabbricazione sovietica, con matricola abrasa e completa di caricatore con 4 proiettili all’interno.

Gli immediati accertamenti consentivano di attribuire ai due bulgari il possesso della micidiale arma clandestina e pertanto i predetti, benché ricoverati presso l’Ospedale di Riccione, venivano arrestati e sottoposti a piantonamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento