menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccata a Misano, i ladri in fuga catturati dalla polizia col baule pieno di refurtiva

Il bottino, capi d'abbigliamento per oltre 5mila euro, è stato recuperato nel bagagliaio dell'auto dei malviventi

Rocambolesca fuga, nella notte tra lunedì e martedì, con le Volanti della Questura di Rimini che hanno arrestato gli autori di una spaccata in un negozio di abbigliamento di Misano Adriatico. Il colpo è stato messo a segno verso l'1 e, scattato l'allarme, è stata diramata alle forze dell'ordine la nota di ricerca dell'auto dei malviventi. Questa è stata intercettata dagli agenti a Rimini che, dopo aver intimato l'alt, hanno proceduto al controllo delle tre persone a bordo. Dai primi riscontri è emerso che i tre, tutti nomadi residenti a Rimini, erano vecchie conoscenze delle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. Nell'abitacolo, inoltre, il personale della Questura ha notato un paio di guanti in lattice, una punta da trapano, un taglierino e una mini torcia dei quali non hanno saputo fornire una valida giustificazione. I problemi sono arrivati quando, gli agenti, hanno chiesto al trio di aprire il bagagliaio: qui sono stati trovati due grossi sacchi di plastica neri ben chiusi con, all'interno, numerosi capi di abbigliamento firmato con ancora le etichette con i prezzi, tra cui 16 piumini, 8 pantaloni, felpe e un borsone del valore complessivo di oltre cinquemila euro.

Il materiale è risultato essere quello appena rubato nel negozio di Misano e per i tre, un 19enne, un 21enne e un 25enne, sono scattate le manette. Portati in Questura, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e denunciati per porto ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Dopo aver trascorso la notte in camera di sicurezza, i malviventi sono stati processati per direttissima martedì mattina. Il giudice, convalidando il fermo, ha disposto gli arresti domiciliari per il 19enne ed il 21enne mentre, per il 25enne, è scattato l’obbligo di dimora nella provincia di Rimini in attesa della prossima udienza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento