menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccata in pieno centro in gioielleria: catturato un bandito

Spaccata in una orologeria del centro storico di Rimini. I banditi hanno usato un suv come ariete per sfondare l'ingresso del punto vendita. Quindi, col volto coperto, sono scesi dalla vettura

Spaccata in una orologeria Luxury Watches del centro storico di Rimini, in via Garibaldi. I banditi hanno usato un suv come ariete per sfondare l'ingresso del punto vendita. Quindi, col volto coperto, sono scesi dalla vettura, cominciando la razzia di orologi. Tempestivo l'intervento delle Pantere della Polizia, che hanno immediatamente bloccato uno dei ladri. L'altro è riuscito a dileguarsi per le vie del centro storico.

Col volto incappucciato, i due approfittando dell'orario di chiusura, hanno sfondato la vetrina col Suv, risultato poi rubato. Una volta all'interno hanno distrutto le vetrine con gli orologi facendone un veloce bottino. Il piano dei due per la fuga era già stato predisposto nei dettagli: ad aspettarli dopo il colpo uno scooter, anche questo rubato.

La velocità con la quale la polizia di stato è intervenuta ha però reso impossibile la fuga ai due che sono stati bloccati subito da una volante. Gli agenti hanno fatto stendere a terra i due slavi per ammanettarli, uno però è riuscito a rialzarsi e a fuggire in vicolo San Bernardino. L'altro è stato arrestato e portato in Questura per l'interrogatorio. E' uno slavo con 24 finte identità e con precedenti in tutta Italia.

L'uomo, che i documenti falsi identificano come Viktor Brajac, nato in Slovenia 42 anni fa, ha precedenti e condanne per reati contro il patrimonio già passate in giudicato. Lo stesso uomo - secondo il database Afis della polizia - ha arresti , denunce e segnalazioni a Como, Milano, Busto Arsizio, Novara, Verona, Varese, Grosseto, Montecatini, Trento e già 20 anni fa era stato segnalato a Rimini. La refurtiva è stata recuperata, si tratta di orologi di valore delle più note marche valutati sui 200mila euro in totale.

Il secondo rapinatore è ricercato. Soddisfazione è stata espressa per la velocità di intervento della pattuglia coordinata dalla sala operativa, dal questore di Rimini, Oreste Capocasa. "L'attività che abbiamo svolto - ha detto - rientra nei compiti stringenti della polizia di Stato che deve prevenire e dare una risposta rapida".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento