Spacciatori in manette, pusher trovato con 20mila euro in contanti

Due operazioni distante dei carabinieri di Misano e Cattolica che hanno individuato i venditori di stupefacenti

Scacco agli spacciatori di stupefacenti da parte dei carabinieri di Cattolica e Misano che, nel corso di due distinte operazioni, hanno arrestato altrettanti pusher. Il primo a finire in manette è stato un albanese 25enne, già noto alle forze dell'ordine sempre per reati legati alla droga, finito nel mirino dei militari dell'Arma della Tenenza cattolichina. Gli inquirenti, sospettando che potesse gestire un vasto giro di stupefacenti, hanno eseguito nei suoi confronti una perquisizione domiciliare nel corso della quale sono spuntati 52 grammi di cocaina e 19.200 euro in contati ritenuti essere il provento dell'attività illecita.

Il secondo, invece, è un 20enne italiano finito nella rete dei militari dell'Arma della Stazione di Misano Adriatico. Il ragazzo, incensurato, era finito anche lui nel mirino degli inquirenti i quali sospettavano avesse messo in piedi un mercatino degli stupefacenti. Nei suoi confronti è stata eseguita una perquisizione domiciliare che ha permesso di ritrovare 47,5 grammi di hashish, in parte già suddivisa in dosi oltre a tutto il materiale per confezionarle.

Potrebbe interessarti

  • I 10 top ristoranti dove mangiare sano più 3 ristoranti esclusivamente Bio

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Addio sigarette: 9 trucchi per smettere di fumare

  • Lavare le mani: i 7 momenti in cui è fondamentale per evitare infezioni batteriche

I più letti della settimana

  • Doppia scossa di terremoto fa tremare la provincia

  • Tenta di salvare il figlio dal suicidio, l'anziano padre in gravi condizioni

  • Fiamme nell'ex discoteca abbandonata, all'interno trovati bivacchi di fortuna

  • Notte brava con trans e cocaina, pizzaiolo rapinato dopo il festino

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Volano coltellate in due discoteche, una ragazza in prognosi riservata

Torna su
RiminiToday è in caricamento