Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Strana resina sulle auto in sosta, Arpae individua le cause del fenomeno

Gli automobilisti avevano trovato il parabrezza intaccato da una sostanza resinosa trasparente che impediva alle spazzole di scivolare sui vetri

Sono stati diversi gli automobilisti che, lo scorso 15 marzo, recuperando i loro veicoli lasciati in sosta la la via Emilia e via Romania avevano trovato il parabrezza intaccato da una sostanza resinosa trasparente che impediva alle spazzole di scivolare sui vetri. Era così partita una segnalazione dal Comune di Rimini e, i tecnici di Arpae, avevano effettuato alcuni campionamenti per accertare la natura del materiale e capire la sua origine. Il 23 marzo sono quindi arrivati i risultati e, secondo quanto emerso, gli addetti hanno appurato che al civico 7 di via Romania era stata eseguita un’attività di manutenzione consistente nella sabbiatura-verniciatura delle strutture metalliche presenti all’interno dell’edificio artigianale, attualmente chiuso. A causa del forte vento, nei giorni antecedenti il 16 marzo, il materiale utilizzato per la sabbiatura-verniciatura è parzialmente fuoriuscito dai finestroni aperti dell’edificio, con una ricaduta sulla strada. L’attività era già stata interrotta e l’intenzione, da parte della proprietà dell’immobile, di provvedere alla chiusura delle finestre prima della ripresa delle attività di manutenzione. E’ stata acquisita la scheda tecnica del prodotto utilizzato per l’attività di verniciatura che si tratta di primer/rivestimento epossidico con fosfato di zinco polivalente per esposizione atmosferica. Arpae sta provvedendo ad informare gli Enti competenti sugli esiti delle indagini condotte: il Comune di Rimini e l’Ausl per gli aspetti sanitari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strana resina sulle auto in sosta, Arpae individua le cause del fenomeno

RiminiToday è in caricamento