Tenta di uscire dal supermercato con 600 euro di cosmetici non pagati

Nomade inchiodata dalle telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso in tempo reale le sue malefatte

Una maxi spesa da 600 euro, tutti in prodotti cosmetici di marca, quella che una nomade 22enne già nota alle forze dell'ordine ha cercato di rubare al centro commerciale di Rimini. La ragazza, entrata con fare sospetto nel supermercato, ha subito attirato l'attenzione del personale della sicurezza che ha iniziato a seguire i suoi spostamenti con le videocamere di sorveglianza. E' stato propio l'occhio elettronico ad inchiodarla quando, tra gli scaffali, ha iniziato a fare incetta di prodotti di bellezza nascondendoseli addosso e in una borsa. Arrivata alle casse automatiche, la 22enne ha pagato solo alcuni generi alimentari per pochi euro e, convinta di averla fatta franca, si è avviata all'uscita. Qui, però, ha trovato ad attenderla una pattuglia dei carabinieri che era stata avvista dalla vigilanza. Perquisita, la merce è stata recuperata e la nomade è stata portata in caserma per essere arrestata con l'accusa di furto aggravato in flagranza. Processata venerdì mattina per direttissima, è stata condannata alla pena di mesi 4 di reclusione, con il beneficio della sospensione condizionale della pena ma con il divieto di dimora nella provincia di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento