Tenta l'insano gesto buttandosi in mare, salvata dai carabinieri di Cattolica

I militari dell'Arma non hanno esitato a tuffarsi tra le onde per recuperare la donna che voleva suicidarsi

Gesto eroico di quattro carabinieri della Tenenza di Cattolica che, incuranti del freddo e del mare in burrasca, si sono tuffati tra le onde per salvare un'aspirante suicida. L'allarme è scattato nel pomeriggio di mercoledì, verso le 16, quando un ragazzino ha notato una donna che, salendo sugli scogli nello spacchio di mare di fonte al Bagno 44 di Cattolica, si è poi gettata in acqua. Sul posto sono accorsi i militari dell'Arma, i sanitari del 118 con ambulanza e auto medicalizzata, e i vigili del fuoco. Sono stati proprio i carabinieri che, vista la situazione, si sono tuffati a loro volta per portare in salvo la signora. Una volta riportata a terra, l'aspirante suicida è stata affidata alle cure del personale di Romagna Soccorso che l'ha poi trasportata al pronto soccorso dell'Infermi dove, nonostante un inizio di ipotermia, non sarebbe in pericolo di vita. Al momento sono in corso gli accertamenti dei militari dell'Arma per identificare la donna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento