Tra giugno e luglio elevati dalla Municipale 23 verbali a clienti e prostitute

Sono state 158 i controlli antiprostituzione condotti dal Nucleo Ambientale della Polizia Municipale di Rimini nei mesi di giugno e luglio. Un presidio del territorio che ha portato a 4 verbali in violazione all’articolo 32

Sono state 158 i controlli antiprostituzione condotti dal Nucleo Ambientale della Polizia Municipale di Rimini nei mesi di giugno e luglio. Un presidio del territorio che ha portato a 4 verbali in violazione all’articolo 32 del regolamento di polizia urbana, elevati nei confronti di altrettanti clienti, sanzionati quindi per 1.000 euro.

Sono stati invece 19 i verbali legati alle violazioni dell’ordinanza sindacale messa a punto per prevenire e contrastare i pericoli derivanti dai comportamenti connessi all’esercizio della prostituzione su strada, entrata in vigore il 25 giugno scorso, e che prevede sanzioni di 400 euro. Nove le persone sanzionate mentre concordavano prestazioni sessuali a pagamento, 10 le prostitute. Si ricorda che l’ordinanza sarà in vigore fino al 15 ottobre e, in quanto deve rispondere ai criteri di contingibilità e urgenza, è applicata su una serie definita di aree dove il fenomeno si manifesta in maniera più forte (in particolare sui Viali della zona sud e su tutta la Strada Statale ”S.S. 16” tra il confine con Bellaria-Igea Marina e Riccione).

Alta l’attenzione della Polizia Municipale anche sul fronte dei pallinari, ovvero quei soggetti. Tra giugno e luglio sono stati 127 i controlli legati al contrasto del fenomeno, che hanno portato a 62 verbali elevati in violazione al regolamento di Polizia Urbana e a 42 sequestri, per un totale di 2.645 euro recuperati.

Infine continua incessante l’attività sul fronte dell’abusivismo commerciale, che già vede impiegata quotidianamente una squadra appositamente dedicata sulle spiagge a nord e sud di Rimini. L’ambientale ha svolto 90 controlli, per un totale di 18 verbali (D.lgs 114/98) e altrettanti sequestri di merce di vario tipo.

“Prostituzione, abusivismo commerciale e i cosiddetti ‘pallinari’ sono tra i fenomeni che emergono con maggior forza durante il periodo estivo e che turbano la percezione di sicurezza nei confronti dei cittadini e degli ospiti della nostra città – sottolinea l’assessore alla Polizia Municipale Jamil Sadegholvaad – L’Amministrazione Comunale sta mettendo in campo tutto quanto è nelle proprie possibilità per cercare di arginare questi fenomeni e grazie allo sforzo e all’impegno dei nostri agenti stiamo ottenendo dei risultati tangibili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento