Troppo nervosismo, il pusher si fa scoprire dai carabinieri con la "neve" in tasca

I militari dell'Arma della Stazione di Bellaria hanno arrestato in flagranza uno spacciatore di cocaina

E' stato il troppo nervosismo a tradire in 21enne albanese, già noto alle forze dell'ordine, arrestato dai carabinieri della Stazione di Bellaria per spaccio di stupefacenti. Nella serata di giovedi una pattuglia dell'Arma stava transitando davanti ad alcuni locali pubblici quando, i militari, hanno notato lo straniero che confabulava con altri due ragazzi e che, alla vista della "gazzella" ha iniziato a comportarsi in maniera strana. I carabinieri hanno così deciso di fermarsi per identificarli e, al momento di esibire i documenti, il trio è diventato ancora più nervoso tanto da convincere i militari ad eseguire una perqusizione. In una tasca interna della maglietta indossata dal 21enne sono spuntati 5 dosi di cocaina, per un peso complessivo di 3 grammi, che sono valsi le manette all'albanese. Processato per direttissima venerdì mattina, il giovane è stato condannato a 8 mesi con la sospensione condizionale della pena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento