Rubano una borsa in un locale, gli agenti li bloccano e gli trovano la droga in tasca

Serata decisamente storta per i malviventi minorenni fermati dalla polizia di Stato dopo il furto

E' andata decisamente male ai due malviventi minorenni che, nella notte tra venerdì e sabato, sono stati fermati per un furto e, poi, trovati anche in possesso di stupefacenti. I ragazzini, entrambi turisti provenienti da Milano, si erano introdotti in un locale di via principe di Piemonte, a Miramare, dove avevano rubato una borsetta lasciata incustodita. Le loro manovre non erano passate inosservate dal personale della sicurezza che li ha inseguiti mentre, nel frattempo, ha dato l'allarme alla polizia di Stato. Gli agenti, arrivati sul posto, grazie alla descrizione della vittima sono riusciti a rintracciare i malviventi e, ad essere portati in Questura, sono stati un 17enne e un 16enne entrambi turisti milanesi. Negli uffici di corso d'Augusto è emerso che, la banda, era composta anche da un terzo elemente che era riuscito a scappare con la refurtiva. Perquisiti, nelle tasche di uno dei ragazzini sono state trovate anche delle dosi di marijuana. Mentre il 16enne è risultato incensurato, il più grande è emerso essere una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine. Ai due è stato contestato il reato di furto aggravato, per il quale sono stati denunciati a piede libero, mentre per quello trovato con la droga gli è valsa anche una segnalazione alla Prefettura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento