Ubriaca semina il caos in un bar lanciando di tutto: bloccata dai carabinieri

Un ubriaca semina caos e devasta un bar a Rivabella. Ci sono voluti i carabinieri per bloccarla. Sabato sera verso le ore 21.30 circa i Carabinieri della Stazione di Viserba e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rimini, su richiesta del gestore, sono intervenuti in un bar di Rivabella

Un  ubriaca semina caos e devasta un bar a Rivabella. Ci sono voluti i carabinieri per bloccarla. Sabato sera verso le ore 21.30 circa i Carabinieri della Stazione di Viserba e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rimini, su richiesta del gestore, sono intervenuti in un bar di Rivabella dove una donna, in stato di ubriachezza stava disturbando i clienti.

Sul posto i militari accertavano che la donna, una rumena 33/enne, domiciliata a Rimini, sofferente di disturbi psichici, a causa della sua ebbrezza per abuso di bevande alcoliche era diventata violenta e stava lanciando quello che gli capitava sottomano all’indirizzo dei clienti e gestore del bar. Sul posto è stato necessario far convergere un’altra pattuglia dell’Arma – della Compagnia d’Intervento Operativo del 4° Reparto Mobile di Mestre - per bloccare la donna e trasportarla fuori dal locale, ove è stata poi soccorsa da una autoambulanza del 118, appositamente fatta intervenire, che trasportava la donna al Pronto Soccorso per le cure del caso. Nessuno tra clienti e gestore del bar è rimasto ferito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento