Cronaca

Ufficio immigrazione: aperture straordinarie per recuperare le chiusure in "zona rossa"

L'accesso sarà consentito solo alle persone con appuntamento ed è necessario il rispetto delle misure anticontagio

Allo scopo di armonizzare l’attività degli sportelli al pubblico dell’Ufficio Immigrazione con i più recenti provvedimenti delle Autorità competenti, volti a fronteggiare l’emergenza derivante dalla diffusione del Covid ed in particolare ad evitare gli spostamenti e l’assembramento di persone, l'ufficio annuncia che gli appuntamenti che sono stati annullati nelle giornate “rosse”, durante le festività natalizie appena trascorse, saranno ridistribuiti mediante l’apertura straordinaria degli sportelli giovedì 14 gennaio dalle 14:30 alle 17:30; giovedì 21 gennaio dalle 14:30 alle 17:30; giovedì 28 gennaio dalle 14:30 alle 17:30.

L’accesso sarà consentito esclusivamente alle persone con appuntamento assegnato dal gestore Poste Italiane Gli utenti dovranno obbligatoriamente rispettare il giorno e l’orario della convocazione ed attenersi a tutte le misure anticontagio (quali ad esempio, l’uso della mascherina, il divieto di assembramento, la distanza di sicurezza di almeno 1 metro e l’obbligo di rimanere a casa per i soggetti con sintomi da infezione respiratoria e febbre maggiore di 37,5° C).

Inoltre, per effetto di quanto sancito dalla Legge 27 novembre 2020, n. 159, che ha convertito con modificazioni il D.L. 7 ottobre 2020, n. 125, prorogando gli effetti degli atti amministrativi, la validità dei titoli di soggiorno in scadenza sino al 31 dicembre 2020 è stata prorogata al 31 gennaio 2021. Eventuali problematiche e richieste di informazioni possono essere rivolte all’indirizzo di posta elettronica immig.quest.rn@pecps.poliziadistato.it e, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12, al numero 334.6905732, che rimarrà attivo, come di consueto, per il servizio telefonico informativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ufficio immigrazione: aperture straordinarie per recuperare le chiusure in "zona rossa"

RiminiToday è in caricamento