rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Una Pasqua da tutto esaurito, quasi impossibile trovare un tavolo in un ristorante

Anche gli alberghi segnalano una forte richiesta di prenotazioni, Rinaldis (Aia): "Molte strutture ricettive già piene e continuano ad arrivare telefonate"

Tempi di crisi e prezzi in aumento non sembrano scoraggiare i consumi e, dopo gli ultimi 2 anni trascorsi a festeggiare la Pasqua in lockdown, per questo 2022 è un vero e proprio boom di prenotazioni nei ristoranti tanto che in provincia di Rimini sembra quasi impossibile trovare un tavolo libero. Locali in overbooking, lunghe liste d'attesa che risultano difficili da scalare e secchi no da parte dei ristoratori sono le risposte a chi in queste ultime ore si sta muovendo per cercare un posto per sedersi davanti a una tavola imbandita. Se, sulla costa, è una missione impossibile anche nell'entroterra i ristoranti sono alle prese con un surplus di richieste e un rapido giro di telefonate permette di scoprire che il grosso dei tavoli è stato prenotato con mesi d'anticipo. Su una ventina di locali contattati a campione, solo 2 erano pronti a ricevere la prenotazione ma con molti paletti: in un caso erano rimasti disponibili alcuni tavoli ma all'aperto mentre, nell'altro, una rinuncia dell'ultimo minuto metteva a disposizione un tavolo per 2 persone con l'ordine tassativo di presentarsi a mezzogiorno e alzarsi inderogabilmente alle 13.30 per far posto a un'altra prenotazione. 

"I colleghi ristoratori sono molto felici - ha commentato Gaetano Callà, presidente Fipe-Confcommercio della provincia di Rimini - e quest'anno sembra che abbiano fatto l'en-plein. E' positivo vedere tanta gente in giro perchè vuol dire che si torna a respirare un clima di normalità e per tante attività la Pasqua rappresenta una boccata d'ossigeno. Noi, comunque, pensiamo positivo nonostante veniamo continuamente tartassati".

Anche per quanto riguarda la situazione degli alberghi molte strutture risultano già essere piene e, in queste ore, stanno arrivando numerose telefonate per prenotare le ultime stanze. "Sta andando molto bene - spiega Patrizia Rinaldis, presidente dell'Aia riminese - anche perchè solo la metà degli hotel ha deciso di aprire per Pasqua. Alcune strutture hanno già registrato il tutto esaurito e, se il meteo ci assiste, ci saranno tantissime richieste dell'ultimo minuto che andranno a riempire le ultime stanze disponibili. La maggior parte degli alberghi, poi, ha aperto con la formula bed&breakfast per dare la possibilità ai propri ospiti di conoscere le specialità del territorio che, per il 70%, lavora grazie all'indotto generato dagli hotel".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Pasqua da tutto esaurito, quasi impossibile trovare un tavolo in un ristorante

RiminiToday è in caricamento