rotate-mobile
Cronaca

Vaiolo delle scimmie, primo caso accertato nel Riminese. Positivo al tampone un giovane ventenne

A confermare il caso di positività è la stessa Ausl Romagna, che sta monitorando da vicino la situazione. Le condizioni di salute del paziente non sono gravi

C’è un primo caso di positività al vaiolo delle scimmie accertato a Rimini. Si tratta di un ventenne, che dagli scorsi giorni ha iniziato a manifestare i classici sintomi riconducibili alla malattia: febbre alta, malessere diffuso e comparsa di pustole. A confermare il caso di positività è la stessa Ausl Romagna, che sta monitorando da vicino la situazione. Le condizioni di salute del paziente non sono gravi: attualmente è al proprio domicilio e non è una situazione allarmante.

L’Ausl ha tuttavia messo subito sotto osservazione i contatti più stretti. Secondo le prime informazioni il giovane riminese non sarebbe di rientro da viaggi all’estero. Resta perciò da capire la diffusione della malattia. Il vaiolo delle scimmie non è per il momento da considerare un'emergenza sanitaria: lo ha dichiarato l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms). La dichiarazione è stata affidata allo stesso direttore generale dell'agenzia Onu, Tedros Adhanom Ghebreyesus, che in una nota diffusa dopo una riunione di esperti, ha detto che il vaiolo delle scimmie è una minaccia alla salute la cui evoluzione è preoccupante, ma che al momento non ha raggiunto lo stadio di un'emergenza sanitaria globale.

Il vaiolo delle scimmie nell’uomo inizia con sintomi aspecifici (febbre, mal di testa, brividi, astenia, ingrandimento di linfonodi e dolori muscolari). L’eruzione cutanea compare entro tre giorni: interessa prima la faccia per diffondersi a altre parti del corpo, mani e piedi compresi. Per la maggior parte delle persone, in vaiolo delle scimmie è una malattia autolimitante, che dura da due a quattro settimane, con guarigione completa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaiolo delle scimmie, primo caso accertato nel Riminese. Positivo al tampone un giovane ventenne

RiminiToday è in caricamento