menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalla Perla Verde alla scoperta del mondo con il programma Donnavventura

Domenica 14 gennaio andrà in onda la prima puntata della nuova e tanto attesa serie che vedrà, tra le inviate, la riccionese Vanessa Villa

Domenica 14 gennaio andrà in onda la prima puntata della nuova e tanto attesa serie di Donnavventura, un viaggio tanto lungo quanto emozionante alla scoperta dei colori e delle tradizioni dell’Africa e dell’Oceano Indiano! Partiremo dal Kenya, con i suoi meravigliosi parchi nazionali, mete d’indimenticabili safari. Raggiungeremo l’Etiopia, dove incontreremo i popoli e le tribù della Valle dell’Omo, andremo alla scoperta delle bibliche chiese di Lalibela e ci spingeremo giù verso il cuore della terra, nella depressione della Dancalia. Zanzibar e il Mozambico ci offriranno i colori delle spiagge e delle acque più amate dagli europei e non potrà mancare l’arcipelago più ambito dell’Oceano Indiano, quello delle Maldive, dove allestiremo un inedito campo base su di un’isola incontaminata, rinominata “Donnavventura Island”, per poi andare alla scoperta dei suoi meravigliosi ed esclusivi atolli. Le protagoniste della spedizione sono state scelte, dopo varie fasi di preselezione, durante l’evento di selezione finale che si è svolto nella ormai tradizionale cornice di La Thuile, in Valle d’Aosta. In totale 100 sono le aspiranti Donnavventura convocate all’evento, che si sono cimentate in test di guida, provini video e prove attitudinali. Solo 8 le prescelte che hanno affrontato una settimana d’addestramento, supervisionate anche dagli Istruttori della Sezione Sci Alpinistica del Centro Addestramento Alpino dell’Esercito Italiano, che nella caserma “Monte Bianco” di La Thuile hanno una delle loro sedi addestrative.

Tra le 6 inviate del programma, che gireranno il mondo per realizzare i loro reportage, spicca la riccionese Vanessa Villa. La 24enne della Perla Verde ha superato varie selezioni tra cui la settimana di addestramento al campo base di Valdostano in ci si è messa in mostra grazie alla sua grinta e determinazione, doti che come l'impegno e il sacrifico ha mutuato dal karate, arte marziale giapponese che pratica sin da piccola e di cui è una campionessa affermata con al proprio attivo numerosi titoli nazionali ed internazionali ottenuti nella disciplina del kata. Da un anno è anche insegnante internazionale di yoga, ama la natura e adora viaggiare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento