Vende droga al parco Murri, ma i "clienti" sono agenti in borghese: arrestato il pusher

A finirein arresto un 39enne irregolare sul territorio e già noto alle forze dell'ordine

Cerca di vendere della droga a dei presunti clienti, ma non sa di trovarsi davanti degli agenti della Polizia locale in borghese. A finire in arresto per il reatodi detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, è stato giovedì un 39enne di origine senegalese, irregolare sul territorio e già noto alle forze dell'ordine. Il pusher è finito nei guai durante un controllo della Polizia di Stato, in collaborazione con la Polizia locale, nel parco Murri, in via Regina Margherita.

Gli agenti in borghese sono stati avvicinati dal 39enne che, in compagnia di un altro giovane, proponeva loro di comprare marijuana in cambio di 20 euro. I poliziotti subito qualificatisi, sospettavano che lo stesso potesse essere in possesso di altra sostanza perciò procedevano alla perquisizione personale. All’interno del suo marsupio hanno trovato un involucro in cellophane di colore bianco contenente altra sostanza. Durante la perquisizione personale l’altro ragazzo che si trovava in sua compagnia è fuggito. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Polizia Locale e la Volante della Polizia di Stato per portare il 39enne in Questura per i successivi controlli, da cui è emerso che aveva a suo carico numerosi reati inerenti lo spaccio e contro il patrimonio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sostanza rinvenuta, tre grammi di marijuana, è stata sequestrata. Il 39enne invece stamattina dovrà presentarsi davanti al giudice per il rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento