Via libera al progetto di riqualificazione di Piazzale Boscovich

Approvati due interventi per un costo complessivo di 100mila euro per intervenire sul decoro urbano e potenziare i servizi

La Giunta di Rimini ha approvato il progetto di fattibilità per la riqualificazione di Piazzale Boscovich. Il progetto, dal costo di 100 mila euro, interverrà nello specifico su due aree: un intervento sul decoro urbano e l’altro riguardante il potenziamento infrastrutturale e dei servizi di base (es. fornitura di energia elettrica) per la migliore organizzazione di iniziative e eventi. Fanno parte della prima tipologia la riconfigurazione dello spazio centrale in piazzale Boscovich e la sua ripavimentazione, insieme a quella del tratto adiacente di lungomare, di via Destra del porto e del raccordo con la pista ciclabile.  Nella seconda tipologia di interventi sono invece previsti quattro nuovi vani per l'alloggio dei cavi dell'energia elettrica e il loro raccordo con la nuova cabina Enel di prossima realizzazione. Un intervento che permetterà di potenziare sia l'illuminazione pubblica che la fornitura di energia elettrica, con una linea dedicata per la fornitura dei numerosi eventi previsti in questa area. Interventi che vanno sia nella direzione di migliorare la fruizione di un importante pezzo di città, amato e frequentato da tanti riminesi, che in quella di rendere più funzionale la sua vivibilità da parte di residenti e ospiti, soprattutto in concomitanza con gli eventi e le manifestazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento