Zoccarato (Lega): "Rimini in ostaggio dei nomadi per il menefreghismo della giunta Gnassi"

L'esponente del Carroccio: "L'indulgenza dell'amministrazione ha spianato la strada a un fenomeno letteralmente fuori controllo"

“Quella che la nostra città è costretta a subire a causa dell’incompetenza e del menefreghismo della Giunta Gnassi è una vera e propria invasione”. Non fa giri di parole il consigliere comunale della Lega Matteo Zoccarato descrivendo “il flusso ininterrotto di carovane, camper e roulette di famiglie nomadi che ha accompagnato l’intera stagione estiva. Da Miramare a S.Martino di Riparotta, dalla Nuova Questura fino a Covignano, nessun quartiere del riminese è stato risparmiato” – incalza il leghista – “Spadarolo è la ciliegina sulla torta. In questo caso le famiglie vengono da Venezia, hanno acquistato il terreno per ‘occuparlo’ nei mesi estivi e, stando alle loro dichiarazioni, per trascorrerci le vacanze. Poi, forse, se ne andranno ma è scontato che ritorneranno.”

Per Zoccarato non ci sono dubbi: “lo smantellamento del campo di via Islanda e il ricollocamento dei nuclei rom e sinti nelle cosiddette microaree, coniugati all’indulgenza del sindaco Gnassi che non ha fatto una piega di fronte alle drammatiche ripercussioni del suo progetto, ha spianato la strada a un fenomeno letteralmente fuori controllo. Rimini ha voltato pagina” – chiosa il leghista – “ma lo ha fatto imboccando un sentiero pericoloso che mette a repentaglio la propria immagine di località turistica. Il risultato è presto detto: se si parla di Rimini, con nostro grande dispiacere, si parla di insicurezza, violenze e di nomadi. Spiace dover dire al Sindaco Gnassi che lo avevamo avvertito. Forse” – conclude il consigliere del Carroccio – “l’unica possibilità per redimere l’immagine del nostro Comune è quella di bloccare seduta stante il progetto delle microaree e di rimettersi a discutere con i cittadini e le minoranze del futuro del campo di via Islanda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento