Cronaca

La zuppa di cipolla non fa piangere Francesco e gli permette di continuare la scalata a Masterchef

Il maitre di Bellaria si è distinto anche nella prova della Mistery Box grazie agli gnocchi "Nonno Michele"

La quarta puntata parte con una nuova sfida per i diciotto chef amatoriali più bravi d’Italia: una Mystery Box a tema gnocchi. Sotto ogni Box, infatti, gli aspiranti chef trovano tutto l’occorrente per realizzare al meglio questa preparazione conosciutissima: un pizzico di sale, patate bollite, una ciotola di farina, un uovo, noce moscata, una ciotola di Parmigiano, lo schiacciapatate e il riga-gnocchi. I tre giudici mostrano a tutti il loro personale piatto di gnocchi, legati alle loro tradizioni, terra ed esperienza. Anche i cuochi amatoriali dovranno far capire chi sono nei 45 minuti di cucinata e reinventarsi con degli gnocchi esclusivi. La prova ha inizio: c’è chi parte dalla tradizione e ricrea un piatto famigliare e chi invece, inventa da zero. I tre chef Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli scelgono tra i migliori piatti quelli di Maxwell, Daiana e Aquila. Quest'ultimo ha presentato il piatto "Nonno Michele": gnocchi tostati in padella ripieni di scamorza e pancetta su salsa di broccoli alla vaniglia. Per chef Cannavacciuolo l'azzardo di unire i broccoli alla vaniglia è stato il plus che ha distinto la portata. La vincitrice della prova è Daiana che, con il piatto “Un amore di gnocco”, conquista i palati dei tre Chef Antonino Cannavacciuolo, Bruno Barbieri e Giorgio Locatelli.

Per l'Invention Test Giorgio Locatelli,Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo presentano due nuove promesse della cucina italiana, Solaika Marrocco e Stella Shi. Entrambe hanno portato una selezione di ingredienti che rappresentano la loro idea di cucina. Daiana ha la possibilità di assegnare i due gruppi di ingredienti ai suoi compagni, inoltre potrà creare una “cloche killer” da assegnare ad alcuni aspiranti chef. Gli aspiranti chef che dovranno utilizzare tutti e dodici gli ingredienti. Daiana, Igor, Eduard, Irene, Jia Bi e Alessandra dovranno inventare un piatto dalla cloche di Solaika. Dalla Cloche di Stella Shi : Cristiano, Sedighe, Maxwell, Ilda, Marco e Aquila. Dalla “Cloche Killer”: Irish, Azzurra, Federica, Valeria, Monir e Antonio. Francesco, quindi, riesce ad uscire indenne dalla prova che ha però causato l'eliminazione di Irish. 

Nella seconda parte della puntata i cuochi amatoriali si sono dovuti cimentare con uno Skill Test ad eliminazione con un unico fil rouge: la farina. Nei tre livelli di difficoltà gli aspiranti chef hanno dovuto dimostrare grandi capacità tecniche e solo chi ha fattodei piatti precisi si è salvato salendo in balconata. Dopo un primo livello con lo Yorkshire Pudding, nel quale Francesco Aquila non ha eccelso, il secondo ha visto protagonista la zuppa di cipolle ed è stato con questo piatto preparato rispettando tutte le regole che il maitre bellariese ha staccato il suo biglietto per proseguire l'avventura in MasterChef.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La zuppa di cipolla non fa piangere Francesco e gli permette di continuare la scalata a Masterchef

RiminiToday è in caricamento