Elezioni Riccione, Vescovi: "Alla nostra città serve una nuova e forte alleanza con le categorie economiche"

"Oggi questa è una città rotta, tutta da ricucire - afferma Vescovi -. Il rapporto con le categorie, le associazioni e tutti i cosiddetti corpi intermedi è fondamentale"

Nelle prime settimane di campagna elettorale il candidato sindaco di Riccione del centrosinistra, Sabrina Vescovi, ha  incontrato la Cooperativa Bagnini, Confesercenti, Cna e Confartigianato, negli scorsi giorni Confcommercio. “Oggi questa è una città rotta, tutta da ricucire - afferma Vescovi -. Il rapporto con le categorie, le associazioni e tutti i cosiddetti corpi intermedi è fondamentale per riacquistare coesione e tornare a ragionare su una visione di città. Solo insieme, con una forte azione di sistema, potremo ripensare Riccione con quell'orgoglio che ci ha sempre contraddistinto. Ma serve capacità di ascolto, mediazione e sintesi”, sottolinea Sabrina.

Per il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra (Pd, Immagina Riccione e SiAmo Riccione), "il confronto con le categorie, tutte, senza distinzioni, è essenziale per rimettere in moto la città. Soprattutto in un momento in cui alcuni provvedimenti della precedente amministrazione hanno scatenato conflittualità e caos”.

Non a caso i regolamenti su musica e attività accessorie in spiaggia sono alcuni tra i temi dolenti più ricorrenti in questi primi incontri. "Non faremo però l'errore di voler azzerare tutto solo per principio, valuteremo attentamente anche quanto di buono è stato fatto - guarda avanti il candidato sindaco - E nel rimettere mano a questi regolamenti favoriremo la massima concertazione”.

“Il nome di Riccione è ancora forte. Le presenze in questo fine settimana di Pasqua non fanno che confermarne il potenziale - aggiunge Vescovi -. Queste premesse, più una solida attività di condivisione con le categorie e indirizzi strategici per la promozione e lo sviluppo dell’immagine della città saranno il generatore di un rilancio che passa per partecipazione e valorizzazione delle energie imprenditoriali in campo. Serve però un’alleanza forte e un rilancio di consapevolezza. Riccione ha il suo appeal. Comunque. E con eventi di qualità, inseriti in un calendario promosso a livello internazionale, potrà riconquistare il suo rango”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento