Il Pd in assemblea: "Il futuro è adesso, il futuro è insieme"

Si è svolta sabato l’assemblea aperta a tutti gli iscritti del Partito Democratico Comunale di Rimini che ha ratificato la riconferma del segretario comunale Alberto Vanni Lazzari e della nuova Direzione Comunale

Si è svolta sabato l’assemblea aperta a tutti gli iscritti del Partito Democratico Comunale di Rimini che ha ratificato la riconferma del segretario comunale Alberto Vanni Lazzari e della nuova Direzione Comunale. In continuità con l’approccio del precedente mandato gli organismi dirigenti saranno composti prevalentemente sulle indicazioni emerse dai congressi di circolo, a partire dalla direzione che vede in primo luogo la conferma dei delegati territoriali.

Il segretario Vanni Lazzari nella  relazione ha rammentato di come la sua proposta abbia collocato al centro dell’azione politica il protagonismo dei Circoli e spinto verso forme di assemblearismo dal basso come assunzione di responsabilità politica. Entrando nel merito delle linee del programma politico si è detto di come Rimini sia una città che ha sempre dimostrato di sapere guardare avanti proponendo idee, innovazione, visioni, e di come con l’amministrazione attuale si stiano concretizzando molti dei punti programmatici che il Partito Democratico aveva elaborato quali esigenze centrali del mandato politico, facendo proprie le suggestioni del Piano Strategico. La proposta di un nuovo modello di sviluppo adeguato alla richiesta di cambiamento della società odierna ha consentito alla proposta di governo della Città di ottenere un largo consenso alle elezioni e di allargare la maggioranza ai mondi della società civile. Con la consapevolezza che molto è stato fatto e che quelle linee programmatiche necessitano di essere portate a compimento, il segretario comunale ha richiamato alla necessità di un ulteriore spinta che veda tutto il gruppo dirigente unito e a disposizione del Partito, inteso come luogo comune di valori e prospettive, per rendere permanente il confronto sui temi di sviluppo della Città con tutti gli attori economici, sociali, culturali, e cittadini, per spostare ancora più in la quelle prospettive di futuro.

L’agenda di lavoro proposta è impegnativa e articolata e prevede una serie di assemblee cittadine dislocate sui territori su temi che possono anche essere proposti da circoli e iscritti, riunioni straordinarie dettate dalla contingenza politica, una “fotografia" dello stato dei Circoli per socializzarne le difficoltà e cercarne insieme le soluzioni adeguate, l’istituzione di Circoli tematici per aprire spazi di confronto specializzati a con il massimo livello di apertura e inclusività, il pieno sostegno alle iniziative dei Giovani Democratici e la formalizzazione di Scuole di formazione, oltre a una inderogabile rigenerazione del format comunicativo. A garanzia di questo percorso è stata richiesta la massima disponibilità degli amministratori e dei rappresentanti del partito a rapportarsi costruttivamente con le esigenza della Città, dei territori, della società civile. Tra i primi punti da affrontare l’avvio di una discussione sulla necessità di proporre un nuovo modello di partecipazione democratica sui territori, in luogo delle precedenti circoscrizioni, per ricostruire spazi condivisi di consultazione, proposte e di socializzazione. Altre priorità riguardano i temi sui diritti, il lavoro, il welfare, la sicurezza, l’ambiente. All’assemblea erano presenti il Segretario Provinciale Stefano Giannini che ha portato il suo saluto, l’Assessore Regionale Emma Petitti, il Sindaco Andrea Gnassi e i consiglieri regionali Nadia Rossi e Giorgio Pruccoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento